menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Quattro vandali ubriachi di notte "pizzicati" e trascinati in questura

I ragazzi, della provincia, fra i 18 e i 20 anni, hanno rovesciato e danneggiato fioriere e carrellati. Un vigilante li ha visti anche lanciare bottiglie sulle vetrate. Scovati dai poliziotti, ora rischiano la denuncia del Comune

LECCE – La notte brava in città è iniziata in via Trinchese ed è finita in viale Otranto. Negli uffici della questura. E’ qui, infatti, che gli agenti delle volanti di Lecce hanno trascinato quattro ragazzi fra i 18 e i 20 anni della provincia (due di Gallipoli, uno di Sannicola, il quarto di Racale) arrivati nel capoluogo per trascorrere una serata in compagnia, durante la quale, però, la situazione è sfuggita di mano. Troppo alcool in corpo e così, approfittando del fatto che, arrivata una certa ora, in giro non ci fosse praticamente nessuno, hanno pensato bene di sfogarsi contro vetrate e suppellettili urbane.

WhatsApp Image 2020-01-21 at 07.17.16-2Attorno a mezzanotte e mezzo, a notarli, mentre camminavano lanciando bottiglie fra via Trinchese e piazza Mazzini, è stato, un vigilante dell’istituto Ggs La Veliapol che ha subito avvisato la polizia, fornendo delle descrizioni dei ragazzi. E gli agenti si sono messi alla loro ricerca. Intanto, ignaro di essere stato segnalato, il gruppetto stava proseguendo nella sua marcia, rovesciando carrellati dei rifiuti e e danneggiando fioriere.

Ma come le proverbiali molliche di Pollicino, i segni del loro passaggio, anche in piazza Sant’Oronzo, hanno indicato la possibile via intrapresa e, continuando a girare, verso l’una i poliziotti li hanno scovati. Erano gli unici in circolazione in via Federico d’Aragona, nel cuore del centro storico, in un gelido lunedì notte.

Portati in questura per essere identificati, sono poi stati rilasciati in attesa che il Comune di Lecce sporga denuncia e, soprattuto, di ulteriori accertamenti che sono al momento in corso circa le reali responsabilià di tutti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento