Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca Borgo Gorgoni

Rissa in centro, dimesso il ferito: si cercano almeno altri sei uomini

E' un senegalese, coinvolto ieri notte in un parapiglia con diversi albanesi nel borgo antico di Leverano. Tutto nato da una lite con un uomo e la sua compagna. Dopo i primi attriti, sono stati chiamati i rinforzi

LEVERANO – Sei giorni di prognosi per una ferita lacerocontusa. Nulla di grave, insomma. Se l’è cavata tutto sommato bene il senegalese di 34 anni, commerciante ambulante, rimasto ferito ieri sera durante una lite molto animata nel pieno centro storico di Leverano. Grave è stata, però, la situazione: una rissa che ha visto coinvolti non meno di sette soggetti. Le fasi precise e il movente sono ancora da ricostruire nel dettaglio. Per il momento, però, i carabinieri della stazione locale, diretti dal maresciallo Gianluca Pagliara, sono riusciti a comprendere a grandi linee i fatti salienti.

Come già scritto nella notte, i primi attriti sono sorti in via Fontana. Poi, in Borgo Gorgoni c’è stato il contatto vero e proprio. Tutto sarebbe sorto per un’incomprensione fra il senegalese da una parte e un albanese con la sua compagna dall’altro. Il fattore scatenante non è chiaro. Forse qualche parola di troppo, forse davvero un malinteso linguistico. Chissà.

ok-19-3Certo è che fra i due uomini è nato un parapiglia, diventato vera e proprio pericoloso caos quando, stando a quanto ricostruito finora, l’albanese avrebbe richiesto rinforzi ad alcuni connazionali. Tutto questo, mentre in mezzo si erano messi anche alcuni leveranesi, ma solo allo scopo di calmare gli animi. Senza evidentemente riuscirvi. E a quel punto è stato inevitabile l’arrivo dei carabinieri, in massa, anche perché nel frattempo, salito il numero dei coinvolti, erano spuntati anche attrezzi come martelli e persino un coltello, con il quale sarebbe stato ferito di striscio il senegalese.

Dalla stazione locale dell’Arma si sono dirette sul posto due pattuglie; un’altra è arrivata in supporto dal Nucleo operativo radiomobile di Campi Salentina. In Borgo Gorgoni sono arrivate anche ambulanze del 118, una delle quali ha trasportato il senegalese in ospedale, a Copertino, per accertamenti. Il giovane è stato medicato e poi dimesso. Ma intanto, sarà denunciato dai carabinieri, che nel contempo stanno cercando di identificare gli albanesi. Questi, infatti, si sono dileguati al suono delle sirene nell’aria. Sembra, comunque, che anche questi risiedano a Leverano.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rissa in centro, dimesso il ferito: si cercano almeno altri sei uomini

LeccePrima è in caricamento