menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Le forze dell'ordine sul posto

Le forze dell'ordine sul posto

Lite in macelleria: pistola giocattolo contro il cognato e lo ferisce col coltello

Oltre ad aver minacciato con l'arma un connazionale pachistano, lo avrebbe poi colpito con la lama. E' stato denunciato poco dopo dai militari in borghese

LECCE  - Ennesima lite, in via Duca degli Abruzzi, nel cuore di Lecce. Nel pomeriggio, una animata discussione fra due cittadini di nazionalità pachistana si è fatta sempre più violenta. Il diverbio all’interno di una macelleria della zona, gestita da proprietari stranieri, si è via via fatto più violento, sebbene per motivi che non è ancora dato conoscere. Tutto sarebbe nato dall'incendio dell'auto di uno dei due protagonisti, peraltro cognati. Uno dei due ha richiesto una somma in denaro all'altro, a mo' di risarcimento per i danni subiti. Ma davanti al rifiuto, ha dapprima  tirato fuori una pistola giocattolo, per poi  puntarla contro il parente.

La la tensione nel locale è salita alle stelle: trattandosi di un'arma finta e inoffensiva, infatti, il 40enne si è scagliato contro il cognato con una piccola lama. Gli ha provocato soltanto lievi tagli, escoriazioni più che altro, per poi dileguarsi man mano che i passanti e altri cittadini stranieri si stavano accalcando attorno all'attività. Sul posto, gli agenti di polizia della sezione volanti, richiamati dagli stessi testimoni. Del responsabile, però, non vi era traccia. Diramate le ricerche, è stato fortunatamente trovato in un secondo momento, non molto distante, dai carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia leccese, che si trovavano in un'attività di pattugliamento in abiti civili.IMG_4521-2-3

Fermato e sottoposto a una perquisizione, è stato trovato anche in possesso di un bastone. Accompagnato in caserma per le formalità di rito, risulta ora indagato, in stato di libertà, con l'accusa di minacce, tentata estorsione e lesioni personali. Il suo parente, vittima dell'aggressione, non ha riportato conseguenze. Eccezion fatta per lo spavento.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento