Loro dentro l'Eurospin a rubare, fuori direttrice e polizia ad attenderli

Speravano di farla franca per la seconda volta di fila, due ragazzi. Ma quando la dirigente del discount li ha visti, dopo un precedente furto riuscito, ha deciso di giocare d'anticipo. E così hanno dovuto svuotare la borsa con i generi appena sottratti. Sono stati denunciati a piede libero

LECCE – Chi non muore si rivede e non sempre è un piacere. La direttrice dell’Eurosopin di via Pozzuolo, nel quartiere Rudiae di Lecce, aveva già notato quei due giovanotti sottrarre merce dagli scaffali, ma la prima volta erano riusciti a farla franca. Convinti di poter agire a oltranza, così, ieri pomeriggio si sono ripresentati alle 18 nello stesso discount, intenzionati a rifare “spese” a modo loro, senza passare dalla cassa. Ma questa volta gli è andata male: sono stati sorpresi dalla polizia e denunciati a piede libero.

I protagonisti, H.E., romena 26enne, e R.G., leccese di 24 anni. Una volante è stata inviata in via via Pozzuolo e gli ha sbarrato il passo ai due. Quando è troppo, è troppo. E’ stata la direttrice a chiamare il 113, comunicando che avevano appena rubato della merce. Ha spiegato ai poliziotti di aver notato la giovane coppia all’interno, gli stessi che già lunedì pomeriggio erano riusciti a fuggire impuniti con merce alimentare.

La direttrice, questa volta, ha quindi prestato molta attenzione a tutti i movimenti, cercando di non farsi notare. Ha così potuto cogliere con la coda dell’occhio l’attimo in cui il ragazzo arraffava merce, infilandola nella borsa della sua amica. Tutto, peraltro, ripreso dalle telecamere di videosorveglianza interne.

A quel punto, la direttrice ha deciso di anticipare la loro uscita, recandosi all’esterno e aspettandoli al varco. E la trappola ha funzionato. Nel frattempo, infatti, erano arrivati i poliziotti. E così, dopo aver superato le casse senza pagare, si sono ritrovati circondati. Proprio sul più bello. La ragazza ha deciso di svuotare spontaneamente la borsa a tracolla. N’è sbucata merce per poco più di 50 euro. I due ora rispondono di furto aggravato in concorso.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Qualche ora più tardi, intorno alle 20,15, un’altra volante, in piazzale Bologna, ha fermato per un uno scooter Yamaha X Max nero. A bordo due persone. A condurre il mezzo, F.V. leccese di 20 anni. Sprovvisto di patente di guida. Non l’ha mai conseguita. Il veicolo stesso era privo di assicurazione, scaduta come la revisione. Non solo. Il giovane era già stato denunciato lo scorso anno per lo stesso motivo. E così, per lui è scattato un secondo deferimento. Il ciclomotore è stato sequestrato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19, aumentano i tamponi. Sono 611 i nuovi positivi e quindici i contagi nel Leccese

  • Dpcm, la protesta nasce pacifica in centro. Ma poi partono gli scontri

  • Il tir si ribalta col carico di frutta: ferito conducente, positivo all’alcol test

  • Virus, stabile l’andamento del contagio. Picco di 43 casi nel Salento

  • Muro abbattuto da braccio della betoniera, investiti studenti: muore in ospedale 22enne

  • Impatto micidiale, sette coinvolti: ragazza in codice rosso per dinamica

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento