rotate-mobile
Cronaca

Mistero a Lecce: chiede permesso dal lavoro, trovato morto fuori dall'abitazione

Nel pomeriggio di sabato il corpo di Pasquale Villani è stato trovato privo di vita nei pressi della dimora di via Marinosci che divideva con un collega. In mattinata aveva chiesto di allontanarsi dal forno in cui lavorava. Indaga la squadra Mobile. Giallo sui rubinetti dell’acqua e della doccia aperti

LECCE - Un fine settimana che si tinge di giallo almeno sino a quando l’autopsia non farà piena luce sulla misteriosa morte di un 44enne, impiegato in una panetteria a Lecce, e trovato privo di vita all’esterno dell’abitazione che divideva con un collega. Se si sia trattato di una fatale morte naturale causata da un malore improvviso o se via sia dell’altro intorno alla vicenda è ancora presto per dirlo. Sull’episodio stanno indagando gli agenti della Squadra Mobile di Lecce.

Di certo c’è solo, al momento, l’identità della vittima: si tratta di Pasquale Villani, di 44 anni, originario di Tricase e residente nella dimora di via Marinosci, immobile di pertinenza della parrocchia di San Francesco D’Assisi. L’uomo divideva l’abitazione con un 46enne, originario di Manduria.

Il corpo di Villani è stato trovato nel pomeriggio di sabato, nell’atrio esterno che conduce verso l’abitazione. La morte dovrebbe però risalire almeno alle 11 del mattino secondo una prima rilevazione da parte del medico intervenuto sul posto. Dopo la segnalazione sono subito intervenuti gli agenti delle Volanti e sono poi sopraggiunti anche i colleghi della squadra Mobile e il personale della polizia Scientifica.

Molti ancora i nodi da sciogliere. La certezza è che gli agenti hanno trovato il corpo privo di vita di Villani all’esterno dell’abitazione dove pare che l’uomo non sia riuscito a rientrare. Una volta all’intero dell’immobile gli agenti hanno potuto appurare che la porta d’ingresso era chiusa e fatto strano sembra che siano stati ritrovati anche i rubinetti dell’acqua e della doccia aperti.

Villani secondo quanto ricostruito sino ad ora aveva chiesto un permesso per allontanarsi dal forno della panetteria di piazza Ariosto dove lavorava per far ritorno a casa. Ma poco dopo è accaduto qualcosa di imprevisto. E il 44enne è deceduto nell’atrio esterno a pochi metri dalla sua abitazione e del suo coinquilino.

Il medico che ha constatato il decesso non ha rilevato evidenti segni di violenza sul corpo e gli accertamenti sono in corso per cercare di stabilire la causa della morte. Il magistrato di turno ha già disposto l’esame autoptico.                                         

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mistero a Lecce: chiede permesso dal lavoro, trovato morto fuori dall'abitazione

LeccePrima è in caricamento