Mistero al liceo "Banzi": in fiamme tre scooter durante le lezioni

Alle 11 il rogo divamapto nel cortile, nel lato posteriore che volge su via Martino Marinosci. Decine le richieste d'intervento ai vigili del fuoco da studenti e personale dell'istituto. Per le indagini sono giunti i carabinieri della stazione di Lecce Principale

LECCE – Mancavano pochi minuti alle 11 quando, all’improvviso, sono divampate le fiamme nel cortile dello storico liceo scientifico “Banzi Bazoli” di Lecce di piazza Palio. E a farne le spese sono stati ben tre scooter posteggiati all’interno fin dal primo mattino, quando davanti all’ingresso si accalcano gli studenti per fare ingresso nelle aule e seguire le lezioni.

Sembra che le fiamme siano divampate prima da un mezzo e che poi si siano estese ai due parcehggiati accanto. Tutti e tre gli scooter si trovavano in fila, proprio di fronte alla rastrelliera collocata per agganciarli con catene e lucchetti, nella parte posteriore dell’edificio rispetto all’ingresso principale, in altre parole sul lato che si affaccia su via Martino Marinosci.

Difficile quantificare le telefonare che sono arrivare al comando provinciale dei vigili del fuoco. Un vero e proprio assedio durato diversi minuti che ha infuocato il centralino. A telefonare al 115 sono stati diversi studenti che si sono affacciati quando hanno visto il fumo sollevarsi dal cortile e le fiamme avvolgere gli scooter e personale stesso della scuola.

Alle 10,58 precise i mezzi erano già in movimento verso la periferia della città. Purtroppo le fiamme si sono propagate molto rapidamente e i tre scooter sono stati divorati dall'incendio, che ha annerito anche i tronchi di alcune palme. I vigili del fuoco hanno potuto solo spegnere le fiamme residue ed evitare semmai ulteriori danni.  

Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri (il comando provinciale, peraltro, è in via Lupiae, a poche centinaia di metri dal liceo). Le indagini sono delegate ai militari della stazione di Lecce Principale, che in queste ore stanno raccogliendo varie testimonianze per cercare di capire cosa possa aver provocato il pericoloso rogo.

Le indagini si avvarranno anche della perizia dei vigili del fuoco, che consegneranno nelle prossime ore materiale fotografico. Bisogna capire, infatti, se dietro a questa vicenda che ha scombussolato a metà mattinata la routine quotidiana dell’istituto vi sia la mano di qualcuno. Al momento gli inquirenti non lo escludono, anzi. Ma ritengono di escludere la pista estorsiva: nessuno dei proprietari dei mezzi colpiti è legato a nomi noti della criminalità locale. Si è più propensi a pensare che si sia trattato di una bravata, o della ritorsione da parte di qualcuno per motivi che sono ora al vaglio dei militari.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragica alba, podista viene travolto da un furgone: morto sul colpo

  • Ladri nell’alloggio della caserma, rubata pistola d’ordinanza con caricatore

  • “Vai a casa mia e sposta tutto”. Ma vedono il messaggio e trovano la droga

  • Palpeggia ragazza, inseguito dal padre perde il cellulare. E viene identificato

  • Colpo in testa e via con i soldi: portiere dell’hotel aggredito per rapina

  • Durante la rapina minaccia di morte la cassiera con l’arma: arrestato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento