Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca Viale dello Stadio

Morì carbonizzato nell'Apecar sul viale, la Procura dispone una consulenza

Conferito questa mattina dal sostituto procuratore Giovanni De Palma all'ingegner Angelo Nocioni, l'incarico di accertare le modalità e la dinamica dell'incidente stradale in cui perse la vita su via Giovanni Paolo II Luigi Sergio

Foto LeccePrima, tutti i diritti riservati.

 

LECCE - Sarà un consulente nominato dal sostituto procuratore della Repubblica di Lecce,  Giovanni Da Palma (titolare del procedimento), ad accertare le modalità e la dinamica del sinistro in cui perse la vita Luigi Sergio, 36 anni. Questa mattina il pubblico ministero ha conferito l'incarico all'ingegner Angelo Nocioni. Il tragico bilancio dell'incidente stradale avvenuto lo scorso 3 novembre poco prima delle 18 su viale Giovanni Paolo II (noto come viale dello Stadio), nei pressi del Palazzetto dello sport, fu di un morto e un ferito grave. Il terribile impatto avvenne tra un'Alfa 147 e un'Apecar che entrarono in collisone fra loro. Per Luigi Sergio, 36 anni, che viaggiava a bordo dell'Apecar in direzione di San Cataldo, non ci fu nulla da fare.
Ferito gravemente anche il passeggero che si trovava ala guida del motocarro, Vincenzo Salvatore, 60 anni, leccese anche lui, che dopo lo schianto fu avvolto dalle fiamme sprigionatesi in seguito al violento impatto tra i mezzi. L'uomo fu trasportato d'urgenza presso il reparto Grandi ustionati dell'ospedale Perrino di Brindisi. Praticamente illesi, invece, gli altri due passeggeri all'interno dell'autovettura. 
Due le persone iscritte nel registro degl indagati: si tratta del conducente dell'autovettura, Alessandro Santoro, leccese di 30 anni, e dello stesso Vincenzo Salvatore. Santoro è assistito dall'avvocato Gioffreda, Salvatore dagli avvocati Stefano Chiriatti e Mauro De Pascalis.
 
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morì carbonizzato nell'Apecar sul viale, la Procura dispone una consulenza

LeccePrima è in caricamento