rotate-mobile
Venerdì, 12 Aprile 2024
Cronaca Porto Cesareo

Colpito da un infarto mentre fa footing sul litorale di Porto Cesareo: muore un operatore Rai

La tragedia nel tardo pomeriggio di ieri, in località Scalo di Furno. L’uomo, di origini campane, si trovava nel Salento per delle riprese televisive. A nulla sono valsi i soccorsi prestati dal personale sanitario

PORTO CESAREO – Stroncato da un infarto mentre fa footing nel Salento: un operatore Rai perde la vita. Giuseppe Cannavale, conosciuto come "Pino" - 51enne originario di Vico Equense, nel Napoletano - è deceduto nel tardo pomeriggio di ieri a Porto Cesareo. Coordinatore della troupe, si trovava in Puglia per le riprese televisive della santa messa celebrata e trasmessa in diretta, ieri mattina, nella chiesa madre di Guagnano.

 L’arresto cardiaco è sopraggiunto mentre stava praticando sport in località Scalo di Furno: il 50enne si sarebbe accasciato per terra a seguito di un improvviso malore che non gli ha lasciato scampo. Alcuni passanti hanno allertato immediatamente i soccorsi, ma per Cannavale non vi è stato più nulla da fare. Il personale sanitario non ha infatti potuto fare ricorso alle manovre di rianimazione: il cuore del dipendente Rai aveva ormai cessato di battere.

Sul luogo sono intanto anche accorsi i carabinieri della stazione locale assieme ai militari della compagnia di Campi Salentina, oltre ai colleghi della troupe Rai che, dalla Campania, avevano raggiunto il Tacco assieme a Cannavale. La salma del 50enne è stata restituita ai famigliari, al termine dell'ispezione esterna da parte del medico legale, per l'ultimo saluto.

LeccePrima è anche su Whatsapp. Seguici sul nostro canale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Colpito da un infarto mentre fa footing sul litorale di Porto Cesareo: muore un operatore Rai

LeccePrima è in caricamento