Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca

No ai botti illegali: lezioni dei carabinieri in piazza

Lotta contro l'uso di botti illegali ad iniziare dalle scuole. Anche quest'anno si rinnova il consueto appuntamento dei carabinieri con la bancarella educativa in piazza Sant'Oronzo fino a Capodanno

Lotta contro l'uso di botti illegali ad iniziare dalle scuole. Anche quest'anno si rinnova il consueto appuntamento dei carabinieri con la bancarella educativa dei botti di Natale. A partire da oggi, 8 dicembre, e per tutte le domeniche delle festività natalizie fino a Capodanno sarà allestito in Piazza Sant'Oronzo a Lecce un tavolo informativo sugli artifizi pirotecnici e sui pericoli connessi al loro utilizzo.

Il progetto di sensibilizzazione verso l'uso corretto dei fuochi sotto le festività natalizia viene portato avanti anche quest'anno dopo il successo riscosso nelle passate edizioni natalizie con la partecipazione dell'artificiere del comando provinciale del carabinieri di Lecce. I militari, con il personale del Nucleo operativo e radiomobile della Compagnia, ha il compito di illustrare le diverse tipologie di botti legali, ma soprattutto illegali, sottolineandone la pericolosità e le avvertenze relative al maneggio. Sulla bancarella sono esposti tutti i principali tipi di ordigni pirotecnici illegali, ovviamente resi innocui e dei quali viene spiegata a carattere preventivo la potenzialità ed i danni potenziali.

Durante la prima giornata sono stati proiettati anche alcuni filmati che mettono in luce i danni che produce l'utilizzo di botti illegali che, per le loro potenzialità, sono dei veri e propri ordigni. Immagini forti, crude, che devono mettere in guardia giovani e meno giovani sui pericoli in cui si incorre attraverso l'utilizzo di botti proibiti.


La campagna di sensibilizzazione sulla delicata problematica dei botti vede, però, anche altre attività svolte dai carabinieri su tutto il territorio della provincia. Infatti, già dall'inizio di dicembre, sono iniziati incontri in tutte le scuole della provincia dove, con il supporto dell'artificiere, sono state illustrate la pericolosità e i danni relativi all'utilizzo dei botti illegali. Gli incontri continueranno per tutto il mese di dicembre fino alla chiusura delle scuole. Anche sotto il profilo del contrasto al commercio dei botti illegali si evidenzia l'attività dell'Arma, che sta già producendo risultati concreti attraverso il sequestro avvenuto a Gallipoli nei giorni scorsi di diverse decine di chilogrammi di botti illegali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

No ai botti illegali: lezioni dei carabinieri in piazza

LeccePrima è in caricamento