Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca Melendugno

"Non paghi il debito?" Mette fuoco vicino al suo locale

San Foca: denunciato un 46enne di Martano. Sostiene di vantare quasi 4mila euro dal gestore di un ristorante. E per ritorsione la scorsa notte ha acceso le fiamme su una pedana accanto nel porticato

Pretendeva il ritorno di un presunto debito dal gestore di un ristorante di San Foca, marina di Melendugno a pochi chilometri dal capoluogo. E dato che gli sarebbero giunte all'orecchio voci secondo le quali quei 3mila e 800 euro vantati non sarebbero più rientrati all'ovile, ha deciso di entrare in azione, usando una forma di intimidazione: la fiamma libera. Un 46enne di Martano, peraltro in liberà vigilata, è stato denunciato a piede libero la scorsa notte con le accuse di danneggiamento ed esercizio arbitrario delle proprie ragioni. Arrivato nei pressi del locale della marina melendugnese, ha dato fuoco ad una pedana di legno che sorge nei pressi del porticato d'ingresso del ristorante.

Il proprietario, subito intervenuto, ha spento le fiamme insieme ai carabinieri, che di lì a poco avrebbero fatto capolino in zona per sedare gli animi. Non un danno particolarmente ingente, ma tanto quanto è bastato per deferire all'autorità giudiziaria il 46enne. Rintracciato dai militari, l'uomo ha motivato il gesto come atto di ritorsione rispetto al fatto che il proprietario del locale, a suo dire, avrebbe riferito ad alcuni amici di non voler restituire quanto gli sarebbe dovuto. Sull'episodio indagano i carabinieri nel nucleo operativo e radiomobile di Lecce.


In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Non paghi il debito?" Mette fuoco vicino al suo locale

LeccePrima è in caricamento