Novoli: due proiettili calibro 7.65 in busta destinati a sindaco e imprenditore

La scoperta è stata fatta questa mattina dal personale dell'ufficio postale locale, che ha immediatamente chiamato i carabinieri. Ignoti mittente e movente. Le due buste sono state poste sotto sequestro. Informato il pubblico ministero di turno presso la Procura di Lecce, Francesca Miglietta

Repertorio (@TM News/Infophoto).

NOVOLI – Ancora proiettili indirizzati a politici e imprenditori. Un modo di agire che sta diventando, purtroppo, sempre più diffuso. Nessun biglietto ad accompagnare i plichi, come sempre più spesso avviene, ma “soltanto” quell’inquietante “ammonimento”, rivolto, questa volta, al primo cittadino del Comune di Novoli, Oscar Marzo Vetrugno, ma anche a un imprenditore del posto, con rapporti con la pubblica amministrazione.

Le buste (ovviamente anonime) avrebbero raggiunto i destinatari, se il personale dell’ufficio postale novolese non si fosse insospettito, chiamando i carabinieri della stazione locale, dipendenti dalla compagnia di Campi Salentina, per una verifica. E’ così che si è scoperto che entrambe contenevano un proiettile calibro 7.65. Le missive sono state subito sequestrare e del fatto è stata data comunicazione al pubblico ministero di turno, Francesca Miglietta. Sono immediatamente partite le indagini per cercare di scoprire il mittente dell’intimidazione e il movente.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Di recente si ricordano altri casi: quelli che hanno visto protagonisti, loro malgrado, il consigliere di minoranza di Sel a Sannicola, Danilo Scorrano, l’assessore al Bilancio di Surbo Luigi Passiatore, persino il presidente della Provincia, Antonio Gabellone e di suo fratello Giovanni, avvocato. Prima ancora, per citare un altro caso, era capitato all’assessore al Bilancio di Lecce, Attilio Monosi. Tutti provenienti da movimenti e partiti politici diversi e tutti accomunati da un fatto: fino ad oggi è sempre stato impossibile risalire agli autori. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Duplice omicidio: muoiono un uomo e una donna, ricercato l’autore

  • Muore sotto la doccia, la tragica scoperta dei genitori al rientro a casa

  • Per Emiliano la riconferma alla guida della Regione: ampio vantaggio su Fitto

  • Impeto e rabbia, dinamica di un duplice omicidio su cui s'interroga una città

  • Negli sportelli dell'auto, cocaina per due milioni, arrestato un 43enne

  • Coronavirus: 50 nuovi in Puglia, 6 in provincia di Lecce. E un positivo al voto a Nardò

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento