Operazione "Terra d'Acaya", patteggia condanna a tre anni uno degli indagati

Ha patteggiato una condanna a 3 anni di reclusione (e oltre diecimila euro di multa) Alessandro Schito, 37enne di Lizzanello, uno dei cinquanta indagati finiti nelle maglie dell'operazione Network. La sentenza è stata emessa dal gip del Tribunale di Lecce Simona Panzera

LECCE – Ha patteggiato una condanna a 3 anni di reclusione (e oltre diecimila euro di multa) Alessandro Schito, 37enne di Lizzanello, uno dei cinquanta indagati finiti nelle maglie dell’operazione Network. La sentenza è stata emessa dal gip del Tribunale di Lecce Simona Panzera. Il 37enne è assistito dall’avvocato Amedeo Martina.

Schito, in particolare, era finito nel troncone d’inchiesta denominato “Terra d’Acaia”, condotto da aprile 2010 al mese di settembre del 2011 dalla Squadra mobile della questura leccese, guidata dal vicequestore aggiunto Sabrina Manzone. Nei suoi confronti fu eseguita, a febbraio dello scorso anno, un’ordinanza di custodia cautelare. Schito finì ai domiciliari e poi tornò poco dopo in libertà. L’accusa contestava al 37enne, una delle figure marginali dell’operazione, alcuni presunti episodi di spaccio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Oggi, con la sentenza di patteggiamento, ha chiuso i conti con la giustizia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragica alba, podista viene travolto da un furgone: morto sul colpo

  • Ladri nell’alloggio della caserma, rubata pistola d’ordinanza con caricatore

  • “Vai a casa mia e sposta tutto”. Ma vedono il messaggio e trovano la droga

  • Palpeggia ragazza, inseguito dal padre perde il cellulare. E viene identificato

  • Colpo in testa e via con i soldi: portiere dell’hotel aggredito per rapina

  • Durante la rapina minaccia di morte la cassiera con l’arma: arrestato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento