Un pappagallo per scucire monete a turisti e passanti: "liberato" dagli agenti

E' accaduto nel centro storico: l'animale, all'interno di una scatola, prendeva delle schede del gioco del lotto da un cassettino. Due persone sono state denunciate per maltrattamenti mentre l'esemplare di volatile è stato consegnato all'Osservatorio faunistico provinciale

L'animale e la scatola nella quale si "esibiva".

LECCE – Si trova ora presso l’Osservatorio faunistico provinciale di Calimera, sicuramente in compagnia di qualche altro volatile. E sicuramente lo aspettano giorni migliori di quelli che ha trascorso esibendosi, suo malgrado, davanti a persone poco sensibili in fatto di rispetto per gli animali. 

Un esemplare di pappagallo della specie “cocorita” è stato preso in consegna dagli agenti della sezione volanti della questura di Lecce che ieri mattina lo hanno sottratto a due individui che, nel centro storico, lo utilizzavano per attirare passanti e turisti e spillare qualche spicciolo. La sceneggiatura prevedeva una sorta di rito propiziatorio per tentare la sorte: mentre uno distribuiva dei cornetti rossi a coloro che si fermavano, l'altro dava un ordine all'animale.

FOTO 1-25-7A quel punto il pappagallo tirava fuori da uno dei cassettini della scatola in cui era custodito, senza né cibo né acqua, una scheda arrotolata del gioco del lotto con dei numeri già contrassegnati a penna. Questa sceneggiata era sufficiente per racimolare qualche moneta: 18 euro, per la precisione, che sono stati sequestrati.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Considerando l’elevata temperatura e l’evidente inidoneità della scatola, gli agenti hanno sollecitato l’intervento presso la questura di un veterinario dell’Asl che ha verificato come l’animale, intanto rifocillato dagli agenti, avesse le ali spezzate. I due idnividui sono stati denunciati per maltrattamenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore sotto la doccia, la tragica scoperta dei genitori al rientro a casa

  • Negli sportelli dell'auto, cocaina per due milioni, arrestato un 43enne

  • Furgone sbanda, finisce contro l’albero e prende fuoco: un ragazzo in coma

  • Durante la rapina minaccia di morte la cassiera con l’arma: arrestato

  • Coronavirus, nel Salento registrati altri sei positivi: due da fuori regione

  • Coronavirus: 50 nuovi in Puglia, 6 in provincia di Lecce. E un positivo al voto a Nardò

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento