Perde un anello molto prezioso e lo ritrova lanciando un appello su facebook

E’ accaduto ad una gioielliera leccese. Nel post pubblicato sul social la promessa di una lauta ricompensa a chi le avesse restituito il prezioso. Ma il “mittente” ha recapitato l’oggetto smarrito, rimanendo nell’ombra

LECCE - Perde un anello di grande valore economico, oltre che affettivo, e lo ritrova dopo averne denunciato la scomparsa su facebook:  è la singolare storia di una donna, impegnata, ironia della sorte, proprio nella vendita di gioielli. Mercoledì scorso, mentre apriva il negozio, nel centro di Lecce, ha trovato in una busta nello spazio tra la serranda e la porta d’ingresso, l’oggetto smarrito.

Resta sconosciuta l’identità del “mittente”, nonostante la signora avesse promesso in caso di restituzione una cospicua ricompensa: “Vorrei fare un appello. Ieri verso le 11,30 in via Monte S. Michele (nella foto, ndr), davanti all'ingresso della Coin, ho perduto un anello in oro bianco con una pietra nera al centro. Vorrei proporre a chi lo ha trovato una lauta mancia, è un anello al quale sono affezionata per quello che rappresenta. Grazie a tutti coloro che condivideranno”. Questo post pubblicato cinque giorni fa sul social è stato condiviso da centinaia di contatti dell’imprenditrice, molti dei quali erano piuttosto increduli che la storia potesse avere un lieto epilogo. Di speranze non ne aveva molte neppure l’interessata, tanto che non aveva sporto denuncia alle forze dell’ordine, aggrappandosi solo alla “rete” delle sue conoscenze.  E, invece, alla fine, il messaggio è arrivato sotto gli “occhi giusti” che la signora non ha esitato a ringraziare in un successivo post: “Vorrei ringraziare se possibile di persona, colui o colei che oggi mi ha fatto ritrovare il mio anello. Grazie a lei/lui e grazie a tutte coloro che hanno condiviso”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ma la persona che ha restituito l’oggetto ha preferito rimanere nell’ombra, manifestando così l’intenzione di voler rinunciare a una ricompensa economica e ad attestati di stima. Che, poi, la vera onestà non è forse questa? Quella che non conosce fini né trofei?

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo colpo al business della droga a Melissano: all’alba 23 in manette

  • Puglia, positivo il 13 per cento dei tamponi. Un cluster a Castrignano de' Greci

  • Cosparso di escrementi e bruciato con le sigarette a 3 anni se si opponeva alle molestie: otto anni al padre e allo zio

  • Il tir si ribalta col carico di frutta: ferito conducente, positivo all’alcol test

  • Notte di terrore: entrano in casa in quattro, uomo bloccato e rapinato

  • Muro abbattuto da braccio della betoniera, investiti studenti: muore in ospedale 22enne

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento