Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cronaca

Il tuffo finisce male: frattura vertebrale, soccorso a 200 metri dalla riva

Ricoverato in ospedale un 63enne di Bergamo. L'incidente nei pressi di una piattaforma nella zona di Pescoluse. Recuperato dalla guardia costiera, avvisata dal 118

SALVE – Un tuffo da una piattaforma, ma l’atterraggio in mare è stato davvero violento. Tanto che un turista 63enne di Almenno San Bartolomeo, in provincia di Bergamo, è stato trasportato in ospedale, presso il “Cardinale Panico” di Tricase con una frattura vertebrale (per la precisione, al processo spinoso di una vertebra, l'attacco di muscoli e legamenti). E ancora una volta s'è rischiata una tragedia nelle acque salentina, già funestate da altri incidenti, malori e annegamenti, nel corso dell'estate.

L’incidente s’è verificato nel tardo pomeriggio di ieri a circa 200 metri  dalla spiaggia di Pescoluse, marina di Salve. La situazione era davvero particolare, vista la distanza dall’arenile e la situazione del 63enne, che aveva ovvie difficoltà a muoversi, tanto che a richiedere ausilio alla sala operativa della guardia costiera di Gallipoli sono stati gli stessi operatori del 118 contattati da altri bagnanti , proprio per soccorrere il malcapitato. Ma non c’era ovviamente verso di trasportarlo in sicurezza, senza l’intervento di un’imbarcazione.

Video: i soccorritori raggiungono la zona

In zona, per recuperarlo, si sono recate quindi la motovedetta Cp 886 e il battello pneumatico Gc B100.  I militari della guardia costiera, dopo aver recuperato a bordo il 63enne con gli operatori sanitari, l’hanno trasportato nel vicino porticciolo di Torre Vado, dove erano convogliati anche i carabinieri della stazione di Salve.

In banchina c'era già un’ambulanza, che ha subito trasportato il turista lombardo prima nel pronto soccorso del posto per gli accertamenti preliminari, poi, una volta constatato il problema, verso Tricase, per un ricovero in ospedale. La prognosi è di venti giorni, salvo complicazioni. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il tuffo finisce male: frattura vertebrale, soccorso a 200 metri dalla riva

LeccePrima è in caricamento