Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cronaca

Cittadino marocchino aggredito e derubato: agenti delle volanti trovano i responsabili

Due giovani nigeriani sono stati arrestati nella notte. Sono accusati di aver picchiato un uomo, al quale sono stati poi sottratti il telefonino e una banconota da 50 euro. Le indicazioni fornite della vittima determinanti per l'individuazione

LECCE- Sono stati arrestati e accompagnati nel carcere di Borgo San Nicola perché ritenuti responsabili di aver minacciato e picchiato un cittadino di origine marocchina per derubarlo del telefonino e della somma di 50 euro.

Si tratta di due giovani nigeriani, T.A. di 22 anni, e di K.D. di 30, titolari di permesso di soggiorno, fermati dagli agenti della sezione volanti nella notte nei pressi della stazione ferroviaria. Secondo il resoconto della vittima i fatti si sono verificati poco prima della mezzanotte in via Don Bosco che il malcapitato stava percorrendo per tornare a casa.

Ad un certo punto è stato avvicinato da un uomo che lo ha afferrato per il giubbotto intimandogli di seguirlo. Una seconda persona, sbucata da due auto in sosta, gli avrebbe sferrato un calcio facendolo cadere per terra. Al termine dell’aggressione il marocchino si è visto sottrarre il cellulare il portafoglio, contenente una banconota da 50 euro.

Non appena ripresosi dallo choc, la vittima ha composto il 113 da una cabina telefonica dove è stato raggiunto da due pattuglie della polizia. Agli agenti ha raccontato l’accaduto, fornendo elementi che si sono rivelati utili all’individuazione degli aggressori. Subito dopo la testimonianza, infatti, uno dei due è stato rintracciato perché corrispondeva alla descrizione di un uomo, con determinate caratteristiche, tra le quali le treccine e un vistoso orecchino.

Sono seguiti accertamenti che hanno consentito poi di trovare il secondo responsabile, in possesso del telefonino e del denaro, presso un domicilio. La banconota era piegata proprio nella maniera indicata dalla persona alla quale era stata sottratta.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cittadino marocchino aggredito e derubato: agenti delle volanti trovano i responsabili

LeccePrima è in caricamento