Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca Tuglie

Piromani per divertimento. Ma li inchioda la telecamera

Tre giovani di Tuglie sono stati denunciati a piede libero per aver dato fuoco alle porte d'ingresso di due bar. I carabinieri li hanno rintracciati attraverso i filmati di un vicino distributore

La piromania come forma di divertimento. Quando non si sa come passare le serate, perché non dare fuoco a qualcosa? Magari ad un paio bar. Chissà, forse avranno pensato questo i tre giovani denunciati a piede libero dai carabinieri della stazione di Sannicola. T.M. e D.A, di 29 anni, più D.R., di 36. Che negli ultimi mesi hanno più volte preso di mira le porte d'ingresso di due locali di Tuglie, il "Garibaldi" e l'Aurora", entrambi in piazza Garibaldi.


I motivi? Nessuno in particolare, a quanto sembra. Solo il desiderio di incutere timori nei proprietari dei bar. Creare sconcerto, insomma. Ma la storia non è andata avanti a lungo. Perché mentre i tre agivano, entrava in moto l'occhio del "grande fratello". Sottoforma di telecamera di un distributore di benzina, che si trova nelle vicinanze. Consultando i fotogrammi, i militari sono riusciti ad individuare le targhe delle auto usate. E dalle seguenti perquisizioni domiciliari, è stato rinvenuto anche altro materiale che ha inchiodato i tre piromani alle loro responsabilità. A partire dagli abiti indossati durante i raid delle notti di fuoco.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piromani per divertimento. Ma li inchioda la telecamera

LeccePrima è in caricamento