menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La stazione ferroviaria di Maglie.

La stazione ferroviaria di Maglie.

Resta sui binari con le sbarre abbassate e davanti alla multa partono invettive

Interruzione di pubblico servizio e oltraggio. Un 69enne non s'è curato del rosso. E si è rischiato un grave incidente

MAGLIE – Passa con il segnale luminoso che preannuncia la chiusura delle barriere e rimane con l’auto intrappolata sui binari, a sbarre chiuse. Una situazione da film thrille. Finita senza spargimenti di sangue, per fortuna, ma con qualcosa in più di una contravvenzione: un paio di denunce penali. Già, perché il protagonista della vicenda, fra l’altro, avrebbe dato in escandescenza all’arrivo di polizia locale e carabinieri, con colorite invettive. Tanto che gli è stato contestato anche l’oltraggio a pubblico ufficiale.

E’ successo a metà mattinata di sabato a Maglie, all’altezza del passaggio a livello di via Filippo Turati.  Erano le 11,30 circa, quando M.L, 69enne del posto, a bordo della sua Fiat Punto, è passato con l’auto noncurante del semaforo rosso acceso e del dispositivo acustico che segnalavano la chiusura imminente peri il transito di un treno. Così, è rimasto bloccato sui binari, con il rischio di provocare un vero e proprio disastro.

Sono partite diverse chiamate al 112 e tramite l’intervento dei carabinieri, il convoglio ferroviario è stato bloccato prima di arrivare in prossimità dell’auto. Gli stessi militari si sono ovviamente anche recati sul posto, con gli agenti di polizia locale. E quando i binari sono stati sgomberati e la circolazione ferroviaria ripristinata – con qualche inevitabile ritardo -, è arrivato il momento di tirare le somme.

Apriti cielo: la contestazione di una violazione al codice della strada ha portato l’uomo a inveire con frasi non ripetibili. Così, alla multa si sono aggiunte le denunce: interruzione di servizio pubblico e oltraggio a pubblico ufficiale.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Lecce usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento