menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Undici anni di violenze alla moglie, eseguita la condanna: finisce in cella

La pena residua da scontare è quasi di cinque anni e mezzo di reclusione per un 51enne fermato dai carabinieri di Ruffano

RUFFANO – La pena residua da scontare è di cinque anni, cinque mesi e ventinove giorni di reclusione, a ci si aggiunge una multa di 600 euro. C.S.B., 51enne, è finito in carcere in esecuzione di un provvedimento emesso dall’ufficio esecuzione penale della Procura della Repubblica di Lecce. A occuparsene i carabinieri della stazione di Ruffano.

Il provvedimento scaturisce da un’attività indagine condotta proprio dai militari e nata dopo svariate denunce presentate dalla ex moglie del 51enne per maltrattamenti in famiglia, violenza privata, sequestro di persona, violenza sessuale e lesioni personali. Tutti fatti commessi a Supersano in un lungo arco temporale, ovvero dal 2004 fino al 2015. L’uomo si trova ora presso la casa circondariale di Borgo San Nicola, a Lecce.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento