Si svegliano con la coperta in fiamme, anziani si salvano sul terrazzo

Notte da incubo a San Pietro in Lama. Provvidenziale l'intervento di un genero che li ha messi al sicuro. Stanza completamente distrutta. Lungo intervento dei vigili del fuoco arrivati da Lecce

L'edificio colpito. Il rogo s'è sviluppato nella parte retrostante.

SAN PIETRO IN LAMA – Colti nel pieno del sonno da un incendio, divampato nella stanza da letto, con ogni probabilità per un cortocircuito. Un vero incubo, per una coppia di anziani. Per fortuna, si sono svegliati e sono riusciti a uscire in tempo, prima che i fumi li soffocassero e che le fiamme – che avevano già attecchito sulla coperta - si propagassero ovunque.

Una tragedia sfiorata, quella avvenuta nel cuore della notte, a San Pietro in Lama, comune alle porte di Lecce, dove la coppia, entrambi 86enni, si è vista costretta a riparare sul terrazzino, in attesa che arrivassero i soccorsi. A portarli lì, il luogo più facile da raggiungere, è stato un genero. Presi dal panico per quello che stava avvenendo e con problemi di deambulazione, infatti, gli anziani hanno contattato subito alcuni parenti, immediatamente intervenuti, e questi, a loro volta, i vigili del fuoco. Sotto, intanto, il rogo stava attecchendo su coperte e mobilio, divorando tutto.

La sala operativa del comando di viale Grassi ha ricevuto la richiesta di aiuto una decina di minuti dopo le 3 di notte. E sul posto sono arrivate squadre da Lecce, con l’autoscala al seguito, oltre ai carabinieri della stazione locale. Marito e moglie, strappati con violenza al riposo nella loro camera, al primo piano di un immobile di via Guglielmo Marconi, alla periferia del paese, in mezzo al fumo che stava rapidamente saturando gli ambienti dell’appartamento, come detto, nel frattempo si erano affidati alla guida del genero, che dal pianerottolo li ha aiutati a raggiugere il terrazzino.

E lì sono rimasti, in sicurezza, fin quando non è terminato l’intervento dei vigili del fuoco, che sono entrati nell’immobile con i respiratori. Notevole il danno in casa e specie nella camera da cui sono partite le fiamme, dov’è andato praticamente tutto a fuoco. La coppia è stata poi scortata verso la strada dai vigili del fuoco direttamente dalle scale interne, una volta che il fumo s’è diradato.

Quanto alle cause, sono tuttora da accertare con precisione, anche se sembra che tutto possa attribuirsi al malfunzionamento di una lampada posata su un comodino. E’ questo il principale “indiziato” di una vicenda che, per i due malcapitati, si è conclusa con una forte paura, un danno enorme, ma nessuna conseguenza fisica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • “L’eredità”, Massimo Cannoletta tra bottino intascato e critiche sul web

  • Percepiva il reddito di cittadinanza, ma nascondeva in casa 625mila euro

  • Maltempo sul Salento: coperture divelte da una tromba d’aria volano in strada

  • Ubriaca alla guida colpisce auto, poi si ribalta: illesa una 21enne

  • Da Martano originale campagna per uso della mascherina. Il sindaco: “Monito ai negazionisti”

  • Parte un colpo mentre pulisce l’arma: ferita la fidanzata, indagato 38enne

Torna su
LeccePrima è in caricamento