Beccato senza disco orario, inveì contro agente e lo ferì: condannato

Un 64enne leccese, accusato di aver colpito con l’auto il piede un vigile 32enne, è stato condannato a un anno di reclusione, pena sospesa, al pagamento delle spese processuali e al risarcimento del malcapitato

Foto di repertorio

LECCE – Con una sentenza emessa nella giornata di venerdì, a firma del giudice Stefano Sernia, un automobilista leccese è stato condannato in primo grado a un anno di reclusione – pena sospesa - al risarcimento del vigile ferito e al pagamento delle spese processuali. Un 64enne del capoluogo salentino è stato accusato di resistenza a pubblico ufficiale, rifiuto di fornire le proprie generalità e lesioni personali nei confronti di un dipendente della polizia locale di viale Rossini, un 32enne sempre leccese.

L’episodio risale al 30 aprile del 2016, quando il conducente è stato multato in viale giacomo Leopardi, all’esterno del centro commerciale “Centrum”, per la sosta con mancata esposizione del disco orario. L'uomo avrebbe parcheggiato il proprio veicolo, senza esporre il dischetto obbligatorio per legge nelle aree in cui è possibile sostare per periodo di circa venti minuti. 

Davanti alla contravvenzione, però, il 64enne inveì contro l’agente di polizia locale, colpendolo al piede destro con la stessa auto, durante la brusca manovra di ripartenza. Nel rischio di essere travolto, l’agente cadde persino sull’asfalto, fortuntamente senza essere travolto dal mezzo in movimento. Soccorso e accompagnato in ospedale, riportò ferite alle dita dell'arto inferiore, giudicate guaribili nell’arco di una settimana.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maxi frode col gasolio agricolo, undici arresti e 64 indagati

  • Militari attendono cassiera a fine turno: addosso parte dell’incasso, sospetti ammanchi per 50mila euro

  • Fanno sesso, poi diffonde i video e affigge immagini: revenge porn, incastrato

  • Rapine con autovetture rubate anche durante il lockdown: in tre agli arresti

  • Mauro Romano, chiuse le indagini sull’ex barbiere: sequestro di persona

  • “L’eredità”, il concorrente leccese batte il record di puntate da vincitore

Torna su
LeccePrima è in caricamento