rotate-mobile
Domenica, 19 Maggio 2024
Cronaca Porto Cesareo

Raccolgono ricci nell'Area marina protetta: denuncia e maxi sanzione

I pescatori di frodo sorpresi dalla guardia costiere e dal personale della riserva nella zona C, durante un intervento all'alba

PORTO CESAREO – Due pescatori di frodo sono stati denunciati a piede libero dall’autorità giudiziaria per aver prelevato dall’Area marina protetta un migliaio di esemplari di ricci. Sono stati i militari della guardia costiera di Gallipoli e di stessa Porto Cesareo, insieme a personale del Consorzio di gestione dell’Amp, a “pizzicare” i due pescatori, dopo un’attività di sorveglianza avviata alle prime luci dell’alba.

I due sono stati colti in flagranza nella zona C, quella di riserva generale, mentre erano intenti a raccogliere, gli echinodermi che, recuperati e sottoposti a sequestro, sono tornati in mare, dopo il nulla osta del magistrato di turno. Sono stati riconosciuti, infatti, ancora in stato vitale dal medico veterinario dell’Asl intervenuto su chiamata dei militari stessi.

Oltre al deferimento alla Procura, per aver raccolto, in concorso, specie ittiche in area sottoposta a tutela ambientale, dovranno pagare multe per 4mila euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Raccolgono ricci nell'Area marina protetta: denuncia e maxi sanzione

LeccePrima è in caricamento