rotate-mobile
Venerdì, 28 Gennaio 2022
Cronaca Rudiae / Via San Pietro in Lama

Sgombero in via San Pietro in Lama: denunciati in 5 per occupazione di edificio

Il sindaco di Lecce, con una ordinanza, aveva esortato la proprietà del complesso alla messa in sicurezza. In mattinata le operazioni di sgombero, coordinate dalla questura: i cittadini senza fissa dimora potranno usufruire dei servizi di assistenza comunale

LECCE – Avviate le operazioni di sgombero del complesso residenziale di via San Pietro in Lama, alla periferia di Lecce, nelle vicinanze del comando provinciale dei vigili del fuoco. Il sindaco della città, Carlo Salvemini, aveva esortato tramite un’ordinanza la proprietà degli immobili a procedere con la messa in sicurezza e la bonifica del fabbricato. E la società titolare si era rivolta alle forze dell’ordine.

Nel tempo, infatti, diverse le segnalazioni giunte da parte dei residenti, che lamentavano continui viavai nei pressi dell’edificio in stato di abbandono e disagi dovuti al degrado e alla preoccupante situazione igienica. In tanti, nel corso dei mesi, avevano utilizzato abusivamente l'edificio per trovare un riparo. Nel corso della mattinata, sotto il coordinamento della questura leccese, poliziotti, vigili del fuoco, carabinieri e guardia di finanza hanno presenziato alle operazioni di sgombero.fotosgombero-2

Cinque cittadini, tra i quali anche stranieri e una donna italiana, sono stati invitati ad abbandonare l’immobile occupato abusivamente. Gli accessi sono stati murati per evitare altri ingressi futuri nella struttura. Tutti gli oggetti rinvenuti all’interno, tra i quali vecchi materassi, biciclette e numerosi altri effetti, sono stati rimossi dai locali. Intanto i cinque cittadini senza fissa dimora sono stati affidati al personale dei servizi sociali: potranno, in maniera volontaria, scegliere di accedere ai servizi comunali e di essere dunque ospitati presso Masseria Ghermi (per quanto riguarda i cittadini stranieri) o nelle altre strutture messe a disposizione dall’amministrazione.

Le forze dell'ordine e i vigili del fuoco sul posto

Sul posto sono anche giunti i dipendenti del Servizio veterinario della Azienda sanitaria locale: uno dei cinque cittadini che avevano trovato rifugio nel fabbricato era in compagnia di un cane. Anche quest’ultimo è stato sottoposto alle visite per valutare lo stato di salute  e procedere con gli adempimenti burocratici, inclusa l’applicazione del microchip. Nello stabile, inoltre, era anche presente una colonia felina. Al termine delle operazioni, per i cinque è scattata la denuncia in stato di libertà con l’accusa di occupazione abusiva dell’edificio privato.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sgombero in via San Pietro in Lama: denunciati in 5 per occupazione di edificio

LeccePrima è in caricamento