Sabato, 31 Luglio 2021
Cronaca

Si inaugura nuova scuola dell’Infanzia a Minervino ad emissioni “quasi zero”

La cerimonia si terrà domani in Via Montessori: il progetto, inserito nel programma integrato di riqualificazione delle periferie, per un finanziamento di quasi 500mila euro, segue i più stringenti criteri di sostenibilità

MINERVINO DI LECCE - Verrà inaugurata domani, alle 16, in via Montessori, la nuova scuola dell’infanzia di Minervino di Lecce, che sarà il primo esempio della Provincia di Lecce e forse della Puglia ad essere ad emissioni "quasi zero" allorquando entro l'estate sarà realizzato il nuovo solaio e l'impianto solare termico. La cerimonia di inaugurazione vedrà la partecipazione della vicepresidente regionale ed assessore all’urbanistica, Angela Barbanente, del presidente della Provincia, Antonio Gabellone, e del sindaco, Ettore Caroppo.

Il progetto è inserito nel programma integrato di riqualificazione delle periferie, finanziato dalla Regione Puglia e formalizzato con l‘accordo di programma approvato con decreto del presidente della giunta regionale 854 del 12 luglio 2010 per un importo di 996.700 euro. Alla Scuola dell’infanzia è stato destinato un importo complessivo pari a 482.500 euro.

La progettazione e la realizzazione dei lavori per la Scuola dell’infanzia hanno seguito i più stringenti criteri di sostenibilità, con l’obiettivo primario di ricercare una conciliazione virtuosa tra la volontà di creare un ambiente salubre, accogliente, giocoso, in grado di stimolare la creatività dei suoi piccoli abitanti, ed il rispetto delle norme e delle esigenze funzionali di un ricettore sensibile qual è una scuola dell’infanzia, attraverso la progettazione bioclimatica, l’uso di materiali naturali, il risparmio energetico ed idrico.

Oltre alle attività realizzate in fase preliminare, il percorso progettuale è partito dall’esperienza di conoscenza condivisa dei luoghi abitati dai bambini, dove insieme a loro ed alle loro maestre si è proceduto alla visita dei singoli ambienti ed alle rispettive misurazioni, trasformando il sopralluogo di rilievo in approfondimento didattico partecipato, con la dimostrazione pratica dell’uso della strumentazione tecnica, e la raccolta dei bisogni e dei desideri, espressi graficamente con i disegni. Successivamente il progetto, dopo la sua consegna, è stato nuovamente condiviso nell’incontro pubblico presso la sala consiliare l’8 aprile 2011.

L’intervento ha realizzato la ristrutturazione, messa a norma e riqualificazione energetica dell’edificio esistente, nonché il suo ampliamento della quarta sezione ad est ed il blocco servizi a nord. Le scelte architettoniche si sono fondate sul patrimonio culturale condiviso e specifico del luogo, primo fra tutti il riferimento al patrimonio archeologico e al dolmen “Li Scusi”: il percorso solare durante l’anno, gli equinozi e i solstizi hanno disegnato i tre coni nella loro ambi valenza simbolica di “finestra sul cosmo” e didattica come “calendario solare”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si inaugura nuova scuola dell’Infanzia a Minervino ad emissioni “quasi zero”

LeccePrima è in caricamento