Sabato, 25 Settembre 2021
Cronaca lecce-villa convento

Doppia spaccata, la "banda delle slot" all'assalto dei distributori

Colpi in serie prima dell'alba alla Q8 di Trepuzzi e all'Agip sulla Lecce-Villa Convento. Rubati registratori, slot-machine, macchine cambia soldi. I carabinieri hanno trovato l'auto dei furti: un'Alfa 147, rubata a Melendugno

 

LECCE – Malviventi scatenati poco prima dell’alba: torna all’assalto una delle cosiddette “bande delle slot-machine”, con ben due colpi con spaccata, avvenuti fra le 3,20 e le 4,30 del mattino, in zone diverse del nord Salento. La vicinanza degli eventi e dei luoghi, e la tipologia di attività prese di mira (in entrambi i casi, i bar di distributori di benzina) sono elementi che lasciano figurare come ad agire possano esser stati sempre gli stessi individui.

Il primo “colpo” è avvenuto ai danni della stazione di servizio Q8 che sorge su via Kenndy, all’ingresso di Trepuzzi, provenendo dalla strada statale 16. I ladri, in questo caso, usando un veicolo non meglio identificato (i carabinieri della stazione di Trepuzzi, dipendenti dalla compagnia di Campi Salentina, stanno vagliando i nastri del sistema di videosorveglianza), hanno fatto irruzione nell’area, procedendo in retromarcia contro la vetrata del bar, usando una rampa per dare slancio.

Una volta sfondato l’ingresso, i banditi hanno fatto razzie all’interno del locale, rubando biglietti gratta e vinci, il cassetto del registratore di cassa, due slot-machine e una macchina cambia soldi. Ed è soprattutto all’interno dei videogiochi e della macchina che si trovava del denaro. Il danno è però ancora in via di quantificazione.

Ma le scorribande erano soltanto all’inizio, come dimostra il fatto che poco prima dell’alba i carabinieri, questa volta del nucleo radiomobile di Lecce, sono dovuti intervenire presso un secondo distributore, l’Agip che sorge sulla Lecce–Villa Convento. Anche in questo caso, i soliti ignoti, a bordo di un’autovettura, hanno sfondato il chiosco-bar con la stessa tecnica, portando via due slot-machine ed una macchina cambia soldi, per un danno da quantificare. In questo caso, però, la vetrata era più resistente, al punto tale che i malviventi hanno dovuto usare il veicolo come ariete almeno quattro volte, prima di riuscire a buttare a terra tutto, arrivando a spaccare anche una porzione di parete.

I militari leccesi, durante una rapida battuta, nelle campagne circostanti, hanno poi trovato e sequestrato un’autovettura Alfa 147, rubata a Melendugno la scorsa notte ed utilizzata per consumare il furto. I vigilanti della DeIaco Security ha ritrovano le slot-machine e la macchina cambia soldi, ovviamente svuotate del loro contenuto,  a ridosso dell’ingresso di Arnesano. Non è ancora certo, ma è probabile che la stessa Alfa sia stata usata anche per il furto a Trepuzzi. Anche a Villa Convento, frazione del capoluogo, a metà strada con Novoli, esiste un sistema di videosorveglianza. Il contenuto dei nastri è al vaglio degli investigatori.

 

RUBA NEL CENTRO MEDIAWORLD, DENUNCIATO - Sempre in tema di furti, ma con metodi meno invasivi, nella serata di ieri, i carabinieri della stazione di Surbo hanno denunciato a piede libero F.A., 40enne di San Vito dei Normanni, ritenuto responsabile di aver rubato all’interno del centro commerciale “Mediaworld”. L’uomo è stato sorpreso da personale della vigilanza, dopo che aveva rubato merce varia per valore di 250 euro, restituita al centro. I vigilanti hanno poi chiamato i militari, che hanno condotto l’uomo in caserma, dov’è stato deferito alla Procura. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Doppia spaccata, la "banda delle slot" all'assalto dei distributori

LeccePrima è in caricamento