Sabato, 20 Luglio 2024
Cronaca Cavallino

Blitz con il cane antidroga, in casa oltre 1 chilo e 200 grammi di sostanze stupefacenti

A Cavallino arrestato un 24enne già noto: aveva svariati panetti di hashish, un sacchetto pieno di marijuana e diverse dosi di cocaina. Controlli anche sulle strade fra Lecce e Campi Salentina, ritirate nove patenti per guida in stato d'ebbrezza

LECCE – Nel giro di meno di un anno è passato dai grammi ai chili. Già arrestato nel novembre del 2022, in quel caso in modo casuale, durante un controllo stradale dei carabinieri dalla Sezione radiomobile di Lecce, per il possesso di diversi grammi di sostanze stupefacenti, Alessio Daniele Longo, 24enne di Cavallino, stavolta è stato “pizzicato” con quantitativi ben superiori. Aveva, infatti, oltre 1 chilo e 250 grammi di droga, il grosso composto da panetti di hashish per poco più di 780 grammi e una busta piena di marijuana, per 475 grammi. A questi, vanno aggiunti circa 13 grammi di cocaina.

L’arresto è stato eseguito nella tarda mattinata di ieri dai carabinieri della Sezione operativa della compagnia di Lecce, nel corso di un controllo mirato. Longo, evidentemente, era seguito da diverso tempo. Nonostante la giovane età, in grado di “muovere” parecchia sostanza, quindi presumibilmente inserito in giri consolidati. E, in effetti, sembra che i militari leccesi ci avessero visto giusto. Presentatisi in casa del 24enne con il Nucleo cinofili di Modugno, grazie anche al fiuto del cane Quentin, le stanze sono state perlustrate da cima a fondo e di sorprese ne sono spuntate un bel po’.

Tanto per cominciare, nella zona fra salotto e cucina e dentro vecchie custodie per ormai obsolete videocassette, i carabinieri hanno trovato quasi 13 grammi di cocaina, di cui poco meno di 4 divisi in cinque dosi già confezionate e 9 in una busta, più i primi due panetti di hashish, uno da 65 e l’altro da 26 grammi. In tutto ciò, anche una bustina con meno di 1 grammo di marijuana, un bilancino di precisione, un coltellino intriso di sostanza e altro materiale tipico per il confezionamento: nastri isolanti, ritagli di buste e via dicendo.

Il resto era in un borsone nero, celato in un sacco di plastica custodito in un vano all’ingresso: tre panetti di hashish per 319 grammi e altri quattro per ulteriori 373 grammi, più una busta con 475 grammi di marijuana. In un borsello, invece, c’era il denaro, 520 euro diviso in banconote di vari tagli, sequestrato in quanto probabile provento di spaccio. Il pubblico ministero Donatina Buffelli ha disposto l’arresto in carcere per Longo, che è difeso dall’avvocato Giancarlo Dei Lazzaretti.

Come detto, il giovane non è nuovo alle cronache. Sul fine dello scorso anno era stato fermato dentro Cavallino, mentre si stava spostando su un monopattino. Addosso aveva 9 grammi di cocaina divisi in dosi e, in casa, erano stati trovati nel corso della prosecuzione dell’intervento, quasi 46 grammi di marijuana e un “tocchetto” di hashish. Nella circostanza, era finito ai domiciliari.

I controlli sulle strade

L’arresto non è stato l’unico intervento delle scorse ore dei carabinieri. Sono stati intensificati anche i controlli sulle strade, visti pure i diversi incidenti gravi (alcuni anche mortali) avvenuti di recente. I militari delle Compagnie di Lecce e Campi Salentina, in particolare, hanno svolto un servizio coordinato di controllo su propri territori di riferimento. E, su un totale di 73 veicoli e 95 persone controllate, i militari delle rispettive Sezioni radiomobili hanno rilevato ventisei infrazioni al codice della strada.

Foto 2 coordinato Lecce e Campi Sal.

In nove casi sono state ritirate le patenti per guida in stato di ebrezza. Quattro soggetti sono stati denunciati per possesso ingiustificato di grimaldelli in concorso. Tre  giovani, inoltre, sono stati segnalati alla Prefettura di Lecce per detenzione di sostanze stupefacenti per uso personale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Blitz con il cane antidroga, in casa oltre 1 chilo e 200 grammi di sostanze stupefacenti
LeccePrima è in caricamento