Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca

Specchia, il polmone verde locale, sale sul Campidoglio

Il sindaco Antonio Lia riceverà il prestigioso premio "Un bosco per Kyoto 2007", riconoscimento assegnato ai comuni internazionali che si sono maggiormente distinti nella lotta all'inquinamento

Borgo antico dal sito del Comune di Specchia

Forse in pochi conoscono il piccolo Comune di Specchia, popolato da poco più di 4 000 anime. Mappa del Salento in mano, il dito scivola giù giù in basso per fermarsi nel profondo sud salento, a pochi chilometri dall'estremo lembo di terra, portandoci in uno dei borghi più suggestivi d'Italia. Luoghi in cui potersi confrontare con se stessi e con l'immaginazione, in cui "respirare il senso del tempo" e sentire "l'odore della vita e delle sue stagioni". Il sindaco della piccola comunità, Antonio Lia, salirà sul Campidoglio per ritirare il Premio " UN BOSCO PER KYOTO 2007", assegnato a conclusione della campagna internazionale dedicata a tutti i bambini della Terra realizzata dall'Associazione Accademia Kronos.

Specchia è stato individuato e proposto dall'Ingegnere Ambientale Luigi Antonazzo, referente territoriale per il Salento dell'Associazione Accademia Kronos, perché da anni attivo in politiche di salvaguardia ambientale realizzando il primo parco integrato fotovoltaico - eolico, progetto finanziato dal Ministero dell'Ambiente. L' ente locale della Provincia di Lecce, di concerto con l'associazione Enea, ha sponsorizzato iniziative di mobilità sostenibile, battendosi per la difesa dei boschi, investendo energie e risorse nel verde pubblico. Un Bosco Per Kyoto è un Premio internazionale promosso dall'Associazione Onlus Accademia Kronos, con l'Alto Patronato del Presidente della Repubblica che ogni anno viene assegnato a personalità scientifiche e politiche che più di altre si sono distinte nella difesa dell'ambiente e della qualità dell'aria nel loro Paese e nel Salento, in questi tempi, è un traguardo che in pochi comuni possono permetersi.

In particolare il riconoscimento viene conferito a chi ha adottato, semplicemente pubblicizzato sistemi per il risparmio energetico e per la riduzione di gas serra nell'atmosfera. Insieme al primo cittadino di Specchia, verranno premiati il Ministro dell'Ambiente del Costa Rica e del Congo, il Dirigente del Ministero dell'Ambiente della Svezia e ancora i Comuni di Mattinata, Recoaro Terme, Roma, Siena, Sirmione e Ventimiglia, l'Assessorato all'Ambiente della Regione Liguria, l'Ente Parco Nazionale del Gargano, l'Ente Parco Nazionale Gran Paradiso e infine il Parco Nazionale delle 5 Terre.


"Sono molto felice perl'importante riconoscimento ottenuto da Specchia" dichiara a caldo il sindaco Antonio Lia. "Dopo l'assegnazione nel 2005 del Premio "LA CITTÀ PER IL VERDE", anche in questa occasione, commenta con un filo d'orgoglio il primo cittadino, è stato valutato positivamente l'impegno dell'Amministrazione comunale, sempre finalizzato alla salvaguardia ambientale, all'incremento delle aree verdi ed al recupero ambientale di zone di degrado, confermando l'attenzione che da anni a Specchia abbiamo verso l'ambiente". Si spera che l'esempio di Specchia non rimanga una goccia nel deserto, in una terra purtroppo strozzata da livelli d'inquinamento ingiustificabili per la bellezza del suo territorio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Specchia, il polmone verde locale, sale sul Campidoglio

LeccePrima è in caricamento