rotate-mobile
Venerdì, 12 Aprile 2024
Denunciato a piede libero / Vernole

Non gli piace il lavoro: 87enne accoltella elettricista e gli sfascia l’auto a colpi di mazza

Un 54enne di Torchiarolo trasportato in codice giallo in ospedale. Era intervenuto a Strudà per una manutenzione al sistema di videosorveglianza. Ma secondo l'anziano qualcosa non andava bene. Così, l'ha colpito con uno strumento multiuso e poi gli ha distrutto la Multipla

VERNOLE – C’è modo e modo per esprimere dissenso rispetto a un lavoro che, a proprio dire, non sarebbe stato svolto a regola d’arte. Un anziano di 87 anni di Strudà, frazione di Vernole, ha usato la via più breve. Accanendosi come una furia contro un elettricista che aveva sollecitato a intervenire per una manutenzione e non fermandosi nemmeno quando le vie del paese si sono riempite di residenti.

Attirati dalle urla, i cittadini scesi in strada sono rimasti attoniti davanti a una scena che doveva sembrare presa di sana pianta da qualche commedia nera dei fratelli Coen: l’elettricista dolorante alla schiena, per via di un fendente appena subito con la lama di un attrezzo all’altezza dei reni e l’anziano che, con una mazza di legno di una settantina di centimetri, stava devastando la sua autovettura. Colpi violenti, ben assestati, quelli dell’87enne, su carrozzeria e parabrezza, piegando la lamiera e frantumando i cristalli.

Solo con l’intervento dei carabinieri della sezione radiomobile di Lecce si è riportata la calma e si è arrivati a una prima, sommaria ricostruzione di una vicenda ai limiti del surreale.

Tutto è accaduto verso le 16,30. L’anziano, che ha una copertura di telecamere interne ed esterne all’abitazione, era convinto che non funzionassero bene. Così, ha richiesto a un elettricista, lo stesso di sempre, di provvedere a una riparazione. L’uomo, un 54enne di Torchiarolo, ha quindi raggiunto il borgo nelle campagne di Vernole per mettersi all’opera. Solo che all’anziano committente non deve essere piaciuto qualcosa ed è probabile che sia sorta una discussione con l’elettricista, secondo il quale, evidentemente, la videosorveglianza non manifestava alcun problema.

0fc6343e-70eb-4eee-82f7-82447390b8ca-2

Tant’è. Nonostante gli acciacchi dell’età, al punto da avere l’87enne anche problemi di deambulazione e aiutarsi con un girello, non gli è mancata una certa prontezza di riflessi: stando alle ricostruzioni, infatti, avrebbe afferrato uno strumento multiuso, da un lato pinza e dall’altro coltello di una decina di centimeti, colpendo il 54enne alla schiena. Una ferita, per fortuna, non profonda.

L’uomo, sanguinante e terrorizzato, è fuggito verso l’esterno iniziando a richiedere aiuto a gran voce. Così, i primi residenti nelle vicinanze si sono affacciati dalle proprie abitazioni e si sono ritrovati davanti alla parte finale della storia. Anche l’anziano, infatti, è uscito di casa. Armato di un bastone. E ha iniziato a rifilare legnate sulla Fiat Multipla dell’artigiano, provocando conche sul cofano, sfasciando un fanale e uno specchietto laterale, dulcis in fundo sfondando il parabrezza.

Nel giro di pochi minuti a Strudà sono arrivati i carabinieri della sezione radiomobile che, per prima cosa, hanno sequestrato l’attrezzo usato per ferire l’elettricista e la mazza di legno. Poi, sono giunti anche gli operatori del 118 in ambulanza, i quali hanno soccorso il malcapitato 54enne. L’uomo è stato trasportato in codice giallo in ospedale per via del taglio dietro la schiena. Infine, sono arrivati anche i carabinieri della stazione di Vernole per la fase d’indagine. E, sentito il pubblico ministero di turno, l’87enne è stato denunciato a piede libero.    

LeccePrima è anche su Whatsapp. Seguici sul nostro canale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non gli piace il lavoro: 87enne accoltella elettricista e gli sfascia l’auto a colpi di mazza

LeccePrima è in caricamento