Un volo di 15 metri nella Banca d’Italia. Muore suicida un'addetta alle pulizie

Una 43enne di Monteroni di Lecce, impiegata in un'impresa di pulizie con sede in Campania, è deceduta nel pomeriggio, in centro storico, davanti agli occhi di due colleghe e della sorella. I sanitari del 118 non hanno potuto fare nulla per tenerla in vita: la donna è spirata sul colpo. I rilievi eseguiti dai carabinieri dei vari reparti della compagnia leccese e dal personale dello Spesal

I carabinieri sul luogo della tragedia

LECCE  -  Un volo di 15 metri per togliersi la vita . Una donna di 43 anni, Nadia Quarta, residente a Monteroni di Lecce, si è infatti lanciata dall’ultimo piano della Banca d’Italia, poco prima delle 17 di questo pomeriggio. E’ accaduto nel cuore di Lecce, a ridosso di un Anfiteatro gremito di turisti e di cittadini in attesa degli eventi serali,  davanti agli occhi esterrefatti della sorella, anche lei impiegata in una impresa di pulizie, con sede in Campania, che svolge i lavori all’interno dell’istituto di credito.

La vittima si era inerpicata sull’ultima rampa di scale, per occuparsi delle pulizie dei gradini. Una collega, erano quattro in tutto, ha udito un violento tonfo mentre si trovava nei pressi dell’ascensore.  Le dipendenti della ditta hanno chiesto immediatamente i soccorsi. Sul posto sono giunte due autoambulanze del 118 ma per la 41enne, ormai, non vi  era più nulla da fare.foto-130-14

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’istituto di credito è stato, intanto, raggiunto anche dai carabinieri della stazione di Santa Rosa, dai colleghi del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Lecce e dai militari del Reparto investigazioni scientifiche dell’Ama. I sopralluoghi sono stati effettuati anche alla presenza del personale dello Spesal, allertato per scongiurare l’eventuale rischio che si potesse essere trattato di un infortunio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Duplice omicidio: muoiono un uomo e una donna, ricercato l’autore

  • Muore sotto la doccia, la tragica scoperta dei genitori al rientro a casa

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

  • Impeto e rabbia, dinamica di un duplice omicidio su cui s'interroga una città

  • Per Emiliano la riconferma alla guida della Regione: ampio vantaggio su Fitto

  • Negli sportelli dell'auto, cocaina per due milioni, arrestato un 43enne

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento