Cronaca Racale

Tragica scoperta in camera da letto: si toglie la vita a soli 30 anni

Un giovane uomo di Racale è stato trovato senza vita, con un cappio al collo, dal fratello. Per lui non c’è stato più nulla da fare: il suo cuore aveva ormai cessato di battere. Il pm di turno presso la Procura della Repubblica ha disposto l’autopsia

RACALE – Tragica scoperta all’alba di oggi: il fratello lo ritrova senza vita all’interno della camera da letto, con un cappio al collo. Il dramma si è consumato in un’abitazione di Racale dove un giovane operaio, di soli 30 anni, avrebbe deciso di togliersi la vita impiccandosi.

Il suo corpo è stato infatti rinvenuto sul pavimento di casa dal famigliare del 30enne: raggiunto dagli operatori del 118, allertati immediatamente, non vi era però più nulla da fare. Nessuna manovra di rianimazione lo avrebbe potuto restituire alla famiglia. Sul luogo sono giunti, oltre ai sanitari, anche i carabinieri della stazione di Racale per i rilievi e i colleghi della compagnia casaranese.

Il pubblico ministero di turno presso la Procura della Repubblica di Lecce, intanto, ha disposto il trasferimento della salma presso la camera mortuaria dell’ospedale “Vito Fazzi” del capoluogo salentino dove, nel corso dei prossimi giorni, sarà eseguita l’autopsia. Soltanto l’accertamento medico potrà chiarire che cosa sia effettivamente accaduto nelle ore che hanno preceduto la tragedia, tanto più che l'uomo è stato rinvenuto con lesioni al volto. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tragica scoperta in camera da letto: si toglie la vita a soli 30 anni

LeccePrima è in caricamento