menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di archivio.

Foto di archivio.

Tar accoglie ricorso di una ditta: costringe la commissione a nuova valutazione

Il Tribunale ha accolto il ricorso presentato dalla società giunta seconda nella gara per i lavori di ristrutturazione della scuola

PATÙ – Il Tar accoglie il ricorso della ditta arrivata seconda nella gara d’appalto: annulla il provvedimento di aggiudicazione della società vincitrice, che si è aggiudicata i lavori di ristrutturazione dell’Istituto comprensivo Statale del Comune di Patù. Lo stabilisce una sentenza del Tribunale amministrativo dello scorso 4 novembre. Il ricorso è stato presentato dall’impresa, difesa dagli avvocati Francesco Romano e Leonardo Maruotti.

I legali hanno contestato i punteggi assegnati dalla commissione che aveva valutato le offerte indicando che, con una corretta valutazione, la ditta difesa si sarebbe classificata al primo posto e, pertanto, avrebbe dovuto effettuare i lavori. Trattandosi di valutazioni di tipo tecnico, il Tar ha così nominato un esperto, che ha accertato come alcune opere offerte dalla prima classificata, ritenute come migliorative dalla Commissione di gara, in realtà non erano tali.?Di conseguenza, il Tar, ha stabilito che la commissione dovrà valutare nuovamente le offerte tenendo conto di quanto emerso dalla verifica e, quindi, redigere la corretta graduatoria.

Mentre in passato le valutazioni espresse dal seggio di gara – in particolare su aspetti a carattere tecnico - finivano per non essere sindacate, con questa pronuncia piuttosto inedita, si è reso possibile un controllo effettivo sulle valutazioni delle offerte.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento