Ruba nel bar di notte: la fuga termina in una casa confinante con la sua

A Taurisano i poliziotti hanno arrestato un 22enne che aveva appena compiuto un furto. Condannato per direttissima al mattino

TAURISANO – Arrestato e poi condannato per direttissima a un anno e due mesi, con pena sospesa. Si tratta di Alessandro Manco, 22enne di Taurisano, bloccato dai poliziotti del Commissariato di Taurisano con l’accusa di furto aggravato.

Tutto è accaduto nel corso della notte, quando gli agenti a bordo di una volante, in corso Umberto I, hanno notato nei pressi di un bar un giovane. Questi, ha subito iniziato a scappare. E’ stato in quel momento che i poliziotti si sono accorti anche del fatto che una finestra del bar era infranta e che la cassa era aperta sul bancone.

I poliziotti hanno inseguito a piedi il giovane che si è rifugiato nella propria abitazione. La porta è stata aperta dal fratello dopo un po’ di tempo. Ma, intanto, Manco aveva scavalcato il muro di confine con un’altra abitazione, nel tentativo di far perdere definitivamente le tracce. Ma gli è andata male. E’ stato rintracciato e definitivamente fermato.

Durante le perquisizioni, in bagno gli agenti hanno rinvenuto la somma sottratta dalla cassa, poco meno di 50 euro. In mattinata, la condanna per direttissima.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ubriaco in contromano, causa incidente con una vittima: conducente in arresto

  • Cade da un'altezza di dieci metri praticando il parkour: 16enne in gravi condizioni

  • Agenzia funebre nel mirino: data alle fiamme da ignoti, del tutto distrutta

  • Suv scorrazzano tra studenti e bagnanti. E si tenta di deviare lo sbocco a mare dell'Idume

  • Dalla perquisizione della vettura spunta la droga: coppia di fruttivendoli nei guai

  • Travolto da un’auto sulla litoranea di Santa Cesarea Terme: grave un ciclista

Torna su
LeccePrima è in caricamento