Sabato, 19 Giugno 2021
Cronaca Via Margherita di Savoia

Tentano di dare fuoco a un'auto in centro, ma è mistero sul movente

Un operaio ha scoperto questa mattina i segni di bruciatura su uno sportello della sua Punto. Indagano i carabinieri

La tenenza di Copertino.

COPERTINO – Ancora una volta qualcuno ha cercato di colpire un’autovettura con l'arma del fuoco. Il rogo, però, non è stato tale da distruggere l’auto, una Fiat Punto. O l’atto era volutamente dimostrativo, quindi non teso a provocare un danno ingente, oppure il passaggio di qualcuno potrebbe aver messo sul chi va là l’ignoto, facendolo desistere dall’andare oltre e riuscendo così a mettere in atto solo del metà del piano. 

Tant'è. Il fatto è stato scoperto questa mattina. Il proprietario della Punto, un operaio del posto, persona peraltro del tutto incensurata, ha notato gli evidenti segni di bruciatura sullo sportello posteriore destro uscendo da un bar. Nessun dubbio sull’origine dolosa, non fosse altro perché in quel punto non vi sono ovviamente parti elettriche e meccaniche passibili di cortocircuiti.

Di certo, l’incendio non è stato vasto, ma resta l’inquietudine per l’episodio, l’ennesimo in provincia di Lecce. Colpire i veicoli, si sa, è ritenuto nel Salento il modo migliore per manifestare la propria avversità verso qualcuno, indipedentemente dal movente, di volta in volta diverso.

L’auto era stata parcheggiata momentaneamente in via Margherita di Savoia. Si tratta della strada più centrale in assoluto di Copertino, che taglia in due il centro storico. Il misterioso danneggiamento è stato denunciato presso la tenenza locale dei carabinieri.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tentano di dare fuoco a un'auto in centro, ma è mistero sul movente

LeccePrima è in caricamento