Tentò la fuga, ma i carabinieri lo fermarono e trovarono droga: patteggia nove mesi

Ha chiuso il suo conto con la giustizia il 22enne di Surbo arrestato in piena emergenza Covid. Emessa anche una condanna in abbreviato per detenzione ai fini di spaccio

SURBO - Ha patteggiato nove mesi di reclusione, con il beneficio della pena sospesa, il 22enne di Surbo Fabiano Quarta, fermato dopo un vano tentativo di fuga, il 25 marzo scorso, dai carabinieri che presidiavano le strade in piena emergenza Covid-19.

All’alt dei militari, il giovane ingranò la marcia della sua autovettura, una Skoda Station Wagon, ma dopo un inseguimento fu bloccato e perquisito.

L’ispezione, proseguita anche in casa, si concluse con il sequestro di 43,2 grammi di hashish (di cui 19,20 grammi non ancora confezionati e la restante parte suddivisa in 9 dosi), 1,32 di marijuana e un coltello serramanico con lama da 9 centimetri. Accusato quindi di detenzione illecita di stupefacente e di resistenza a pubblico ufficiale (finì ai domiciliari, poi all’obbligo di dimora al quale è stato sottoposto fino allo scorso maggio), ieri ha concordato (attraverso gli avvocati difensori Alessandro Stomeo e Francesco Spagnolo) la pena con il giudice Michele Toriello.

Sempre ieri, è stata emessa una condanna per droga. Un anno e quattro mesi di reclusione, più mille euro di multa (a fronte di una richiesta del pubblico ministero Stefania Mininni di 6anni  e 8 mesi di reclusione, più 30mila euro di multa): è questa la pena inflitta dal gup Toriello nei riguardi di Mirando Roshaj, 30enne albanese residente nel quartiere Leuca del capoluogo salentino.

Il 9 aprile scorso, gli uomini dell’Arma lo trovarono in possesso di 23 grammi di cocaina, suddivisa in tre confezioni, di 34 di marijuana, di circa 12 di hashish, e di una sigaretta con marijuana, e materiale per il confezionamento.

La sentenza è stata emessa al termine del processo con rito abbreviato in cui l’imputato era assistito dall’avvocato Alessandro Stomeo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Perde il controllo della moto e si schianta vicino casa: muore 35enne

  • Muore colto da infarto davanti alla scuola: attendeva la nipotina

  • Benzina e fuoco nell’autolavaggio: ma l'hard disk delle videocamere "sopravvive" alle fiamme

  • Non si fermano all’alt, schianto sul guardrail: in auto la targa rubata a un finanziere

  • Difendere un assassino, l’avvocato di De Marco: “Non siamo dei mostri”

  • Protezione civile: allerta gialla per possibilità di neve in tutta la regione

Torna su
LeccePrima è in caricamento