Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca

Timone si rompe in mezzo al fortunale, salvati turisti

Disavventura al largo di Leuca per due austriaci. La barca ingovernabile in mezzo a pioggia e onde. Hanno tentato di costruire un timone di fortuna. Soccorsi da guardia costiera e da un peschereccio

Immagine_029

CASTRIGNANO DEL CAPO - Senza timone, andato in frantumi, in balia delle onde e con un fortunale in arrivo, fra nubi nere cariche di pioggia. Hanno provato persino a costruire un mezzo per governare la barca, usando oggetti di fortuna, ma senza risultato, rischiando seriamente di morire, in balia delle acque. Protagonisti della vicenda, per fortuna a lieto fine, due turisti austriaci di 66 e 63 anni, residenti a Keutschash, partiti da Crotone e diretti a Santa Maria di Leuca.

Una vera e propria odissea in mezzo al mare, la loro, iniziata a mezzogiorno di ieri e terminata solo a notte fonda, quando, finalmente, il mezzo è stato condotto - non senza tutte le difficoltà del caso - nel porto di Leuca. Grazie anche all'aiuto del persone di un peschereccio. Verso le 12 di ieri, il distacco e la perdita del timone, che ha fatto rimanere l'imbarcazione ferma in mezzo al mare, a circa 30 miglia dalla costa, a ovest-sudovest del capo di Santa Maria di Leuca, in acque internazionali.

La segnalazione alla sala operativa della capitaneria di porto di Gallipoli è giunta via telefono dal comandante di un'imbarcazione da diporto, che ha avvistato il fumogeno arancione acceso dai due austriaci. La paura di restare in alto mare, con le condizioni meteorologiche in peggioramento, ha spinto i due occupanti a tentare persino di ricostruire una sorta di timone, quantomeno per raggiungere il porto più vicino. Tentativo andato a vuoto. E a quel punto, è stato il panico.

La capitaneria aveva comunque già preso in consegna il caso, ed ha smistato in zona la motovedetta Cp 886 dell'ufficio marittimo di Santa Maria di Leuca. Si trovava già in mare, per un'attività comune di controllo. In tutto questo, il mare ha iniziato a ingrossarsi ancor di più, a causa di una perturbazione che ha investito la zona con forti raffiche di vento e temporali. Quando i militari della guardia costiera hanno raggiunto il punto indicato, hanno visto la barca ormai ingovernabile, in preda dei marosi, con i due stranieri in stato confusionale, anche se fortunatamente non feriti.


Per rimorchiare la barca, è stato chiamato un peschereccio della marineria locale. L'impresa non è stata per niente agevole, ma è comunque riuscita. Il convoglio ha raggiunto il porto di Leuca solo a tarda notte, però, e sotto stretta e scorta della motovedetta della guardia costiera.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Timone si rompe in mezzo al fortunale, salvati turisti

LeccePrima è in caricamento