Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca Ugento

Alimentava l'area parcheggio bypassando il contatore: furto da 40mila euro

Arrestato a Torre San Giovanni un 40enne. Il controllo svolto dai carabinieri con il personale dell'Enel. Sei anni di mancate fatturazioni

UGENTO – Per sei, lunghi anni sarebbe andata avanti questa faccenda. Fino a rubare energia elettrica per qualcosa come 40mila euro, centesimo in più, centesimo in meno. Con un trucco abusato, ma pur sempre efficiente e ancora in voga: agganciarsi in modo diretto alla rete pubblica. Il che è valso a Massimo Congedi, 40enne di Ugento, un arresto per furto aggravato e continuato.

Il controllo è avvenuto ieri pomeriggio  a Torre San Giovanni. Congedi, in questo modo, avrebbe alimentato l’area di parcheggio temporanea di cui è titolare nella frazione marina di Ugento. Per farlo, gli è bastato usare un cavo e con questo bypassare il contatore dell’energia elettrica.

cc ugento 1-3CONGEDI Massimo-4Ma ieri pomeriggio, nell’area, sono piombati carabinieri della stazione locale e della Sezione operativa della compagnia di Casarano, seguiti dal personale dell’Enel. Non certo interessati a cercare posto dove lasciare l’auto per andare al mare. Piuttosto per la verifica finale, dopo i sospetti maturati in seguito ai primi accertamenti.

E, preso atto del metodo usato e della quantità di energia elettrica di cui si è rifornito a sbafo in tutto questo tempo, per Congedi è scattato l’arresto. L’uomo è stato sottoposto ai domiciliari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alimentava l'area parcheggio bypassando il contatore: furto da 40mila euro

LeccePrima è in caricamento