Cronaca Palmariggi

Un no deciso alla violenza: alcune iniziative concretE

Nasce a Palmariggi un'associazione onlus contro ogni forma di violenza, presentata a San Donato di Lecce. Da domani a domenica, iniziative nell'entroterra idruntino, contro le violenze sulle donne

PALMARIGGI - È stata presentata ieri presso il comune di San Donato di Lecce, in occasione della Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne, l'associazione "Libera la voce - Onlus", costituitasi il 7 novembre scorso a Palmariggi.

L'associazione, nata senza fini di lucro, persegue finalità di solidarietà sociale, al fine di rimuovere ogni forma di violenza psicologica, fisica, sessuale ed economica nei confronti di donne e minori, italiani e stranieri, all'interno e fuori la famiglia, approfondendo la ricerca, la riflessione, il dibattito, promuovendo e svolgendo la formazione, implementando e gestendo azioni, progetti e servizi.
Essa ha origine, dunque, con l'obiettivo concreto di essere al fianco delle persone, colpite da qualsiasi forma di violenza, per sostenerle e dar loro voce, rompendo quel muro d'indifferenza, che spesso avvolge certe tematiche e situazioni. Il Consiglio Direttivo, nominato dall'assemblea risulta composto dalle avvocatesse, Paola Chiara Nuzzo ed Irene Tetrarca, in qualità di presidente e vicepresidente, da Barbara Palma in qualità di segretario/tesoriere, e da quattro consigliere, tra cui Simona De Blasi, Maria Grazia Costa, la psicologa, Loredana Lucia Galati e l'avvocato, Paola Mavilia.

Ma questa associazione non rappresenta l'unica iniziativa concreta sul tema: in occasione della giornata internazionale contro la violenza sulle donne, celebratasi ieri, l'unione dei comuni dell'Entroterra Idruntino (Palmariggi, Bagnolo; Cannole; Cursi) organizza una serie di manifestazioni: si inizia domani, venerdì 27 novembre, alle 19, a Cursi, presso il Palazzo Donno in Piazza Pio XII, con la conferenza "Il silenzio della violenza"; domenica 29 novembre, ci sarà la "Prima Staffetta dell'Unione Entroterra Idruntina": una staffetta di donne raggiungerà i paesi dell'Unione dei Comuni. Il raduno è previsto alle ore 8.30 presso Piazza Garibaldi a Palmariggi, mentre alle 9 ci sarà la partenza del gruppo di donne e di chiunque vorrà aggregarsi.

All'arrivo a Bagnolo del Salento, il gruppo locale raggiungerà Cursi, quello di Cursi raggiungerà Cannole, quello di Cannole raggiungerà Palmariggi. In tutti i Paesi raggiunti dalla staffetta verrà piantata una pianta di rosa bianca come simbolo della giornata.


Alle 18, sarà proiettato il film "North Country storia di Joseyy" presso la Sala Conferenze nella Biblioteca di Palmariggi. Nei Comuni di Bagnolo e Cannole, domenica 29 novembre, alle 9.30 saranno allestiti dei gazebo nei quali saranno distribuite coccarde bianche come simbolo della giornata per ribadire il messaggio: "Io dico no alla violenza".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un no deciso alla violenza: alcune iniziative concretE

LeccePrima è in caricamento