Uno picchia la convivente, l’altro accusato di una rapina: in due nei guai

Una denuncia per lesioni e un arresto per un episodio del 2017. Le due misure rispettivamente a Surbo ed Aradeo. Un cittadino albanese fermato per furto

Foto di repertorio.

SURBO – Risponderà di lesioni e percosse il 43enne denunciato dai carabinieri, a seguito della denuncia di una donna di 47 anni. I militari della stazione di Surbo hanno infatti deferito M.L., un uomo di Trento, ma residente nel comune dell’hinterland leccese, già sottoposto agli arresto domiciliari.

L’uomo, per futili motivi, avrebbe aggredito la convivente, per poi picchiarla. Visitata dal medico curante, la donna è stata giudicata guaribile in alcuni giorni. Sempre a Surbo, all'interno del centro commerciale "Mongolfiera", O.K., un 64enne albanese, è stato deferito per il furto di un orologio e di un paio di auricolari, per un valore di una cinquantina di euro. Senza titolo-25

Ad Aradeo, inoltre, Antonio Filieri, un 53enne del posto, è stato fermato dai carabinieri del luogo, per un ordine di esecuzione di carcerazione, emesso dal Tribunale di Lecce. Il 53enne è stato ritenuto responsabile del reato di rapina, commesso il 30 luglio dello scorso anno. AL termine delle formalità di rito, è stato accompagnato nel carcere di Lecce.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragica scoperta: trovato morto in casa, la moglie era costretta a letto per una malattia

  • Le mani della Scu sul gioco d’azzardo: arresti e sequestro da 7 milioni di euro

  • Anziani maltrattati in una casa di riposo, scattano 11 denunce

  • In moto da cross si scontra su un'auto, un 14enne in codice rosso

  • Vino adulterato: dopo i sigilli in estate, maxi sequestro probatorio

  • Si fingeva chef stellato per molestare universitarie: preso 23enne

Torna su
LeccePrima è in caricamento