Il bricco del latte sul fornello fa partire un rogo: gravi ustioni per una donna

Un incidente domestico, avvenuto questa mattina in città, ha provocato scottature di terzo grado sul corpo di una 78enne

Il Policlinico di Bari (BariToday)

LECCE - La camicia da notte prende fuoco durante la colazione: una donna finisce in ospedale in gravi condizioni. E’ accaduto in città, questa mattina, nel rione Santa Rosa. Un’anziana di 78 anni, residente in una delle palazzine di via Isonzo, è finita in ospedale con ustioni su tutto il corpo di terzo grado. Tutto è cominciato quando la vittima, che si trovava in cucina, nei pressi dei fornelli, stava per scaldare il latte in un bricco.

Le fiamme si sono propagate ai suoi indumenti e, nel giro di pochi secondi, l’hanno avvolta. E’ stata la sorella della malcapitata, una donna più anziana, a chiedere  aiuto ai vicini da casa. Sul posto sono stati fatti intervenire gli operatori del 118 e i vigili del fuoco del comando leccese.

Il personale sanitario ha subito scorto la gravità delle ferite riportate dalla donna. E’ stata immediatamente accompagnata presso il pronto soccorso dell’ospedale “Vito fazzi” di Lecce per le prime cure, per poi essere trasferita, d’urgenza, al Policlinico di Bari. Nell’appartamento in cui si è verificato l’incidente sono anche giunti gli agenti di polizia della sezione volanti per un sopralluogo e per fornire assistenza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L’incredulità a Casarano: "Insospettabile, potrebbe allora accadere a chiunque”

  • Prima svolta, preso il presunto killer di Eleonora e Daniele

  • Nel biglietto insanguinato mappa e annotazioni su come agire

  • Preso presunto assassino: fascette per torturare le vittime e un piano folle per l’omicidio

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio, il 21enne non nega: “Da quanto mi stavate pedinando?”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento