Cronaca

Prestiti a strozzo a un sacerdote, 5 anni e 9 mesi a un carabiniere in pensione

Arriva il verdetto nel processo abbreviato che vedeva sott'accusa l’ex militare Giuseppe De Donno e sua moglie. La donna è stata assolta. Condannato un terzo imputato

LECCE - Un giro di prestiti con tassi usurai: una trappola nella quale sarebbe finito anche un parroco. E’ questa la vicenda per la quale erano imputati (a vario titolo per usura aggravata, tentata e consumata estorsione e minaccia aggravata) Luigi Giuseppe De Donno, carabiniere in pensione di 61 anni, sua moglie Anna Gambino, di 57, entrambi di Maglie, e Giuseppe Angelino, 24enne di Giurdignano.

La sentenza emessa oggi al termine del processo discusso col rito abbreviato ha riconosciuto la responsabilità solo dei due uomini, condannati il primo a 5 anni, 9 mesi e 10 giorni di reclusione, più 8mila euro di multa (a fronte di una richiesta della pubblica accusa di 9 anni) e il secondo a 3 anni e 4 mesi, più 2mila euro di multa (la richiesta era di 6 anni). Lo ha deciso il giudice Cinzia Vergine che ha invece assolto (su istanza del pm) la donna con la formula “per non aver commesso il fatto”.

Si conclude così la vicenda giudiziaria avviata in seguito alla di un imprenditore agricolo di Uggiano che sarebbe stato vittima di un’estorsione per oltre 20mila euro da parte dell’allora dipendente Angelino. Le indagini poi, svolte dagli agenti del Commissariato di Otranto, avrebbero fatto emergere il ruolo dell’ex militare, al quale la stessa presunta vittima si sarebbe rivolta per ottenere le somme necessarie a soddisfare le richieste estorsive. Diversi gli episodi di usura che sarebbero avvenuti dal 2012 al 2016.

Nel processo è caduta l’accusa di minacce, poiché due delle presunte vittime (parti civili con l’avvocato Antonio De Leo) hanno ritirato la querela, dopo essere state risarcite.

Gli imputati erano difesi dagli avvocati Luca Puce, Luigi Rella, Fabrizio Pisanello.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prestiti a strozzo a un sacerdote, 5 anni e 9 mesi a un carabiniere in pensione

LeccePrima è in caricamento