Va in fiamme poco prima dell'alba la Daewoo Matiz di una casalinga

L'incendio in viale Europa. Non vi sono segni di dolo. Sul posto sono intervenuti vigili del fuoco e carabinieri della compagnia

L'auto bruciata, questa mattina coperta con un telone.

GALLIPOLI – Per l’ennesima volta nel Salento un’autovettura è rimasta seriamente danneggiata da un incendio, poco prima che in cielo spuntasse l’alba. E ancora una volta, teatro della vicenda è stata la città di Gallipoli, dove nel recente passato si sono verificati diversi episodi di natura dolosa, alcuni dei quali presumibilmente ricollegabili a un’indagine in corso.

Questa volta, però, non vi sono segni di dolo (i vigili del fuoco del distaccamento locale non ne hanno trovato alcuno) e la vicenda non sembrerebbe in alcun modo avere collegamenti particolari, anche se si fosse trattato di un atto incendiario.

IMG-20161103-WA0012-2L’unica certezza, al momento, è che le fiamme sono divampate intorno alle 5 del mattino in viale Europa, riguardando una Daewoo Matiz intestata a una donna di 52 anni, casalinga, senza alcun precedente penale.

L’auto era parcheggiata nei pressi dei palazzi ex Iacp della zona 167. Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri dipendenti dalla compagnia locale per alcuni accertamenti e per ascoltare la donna. Non si esclude che vi possa effettivamente essere all’origine qualche problema di natura elettrica.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tant’è. Il fatto che bruci ormai un veicolo quasi ogni notte, rimane uno dei fenomeni più inquietanti in assoluto, al di là di quelle che, di volta in volta, possono essere cause (accidentali e non) e moventi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L’incredulità a Casarano: "Insospettabile, potrebbe allora accadere a chiunque”

  • Prima svolta, preso il presunto killer di Eleonora e Daniele

  • Nel biglietto insanguinato mappa e annotazioni su come agire

  • Preso presunto assassino: fascette per torturare le vittime e un piano folle per l’omicidio

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio, il 21enne non nega: “Da quanto mi stavate pedinando?”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento