Villa Convento, l'acqua torna dopo quattro giorni. E c'è già una denuncia

Un esposto è stato presentato in Procura e intanto si valuta anche una possibile azione risarcitoria civile per danno esistenziale. Diversi residenti avevano protestato a Pasquetta per lavori in stallo. Ringraziamenti all'assessore Guido: "Ci ha messo la faccia"

VILLA CONVENTO (Lecce) – E’ durato ben quattro giorni il disagio vissuto da diversi cittadini di Villa Convento, frazione di circa mille abitanti divisa fra capoluogo e Novoli, a causa di un guasto a una condotta idrica che è stato finalmente scoperto e riparato fra martedì e mercoledì. Gli operai hanno lavorato sondando il terreno fino a notte inoltrata, l’8, ed hanno proseguito anche ieri, per concludere i lavori nel pomeriggio. L’acqua, intanto, pian piano stava iniziando a fuoriuscire dai rubinetti con gra sollievo di tutti, specie famiglie con disabili, anziani e commercianti.

Ma la vicenda non è assolutamente destinata a concludersi in questo modo. Tutto è avvenuto nei giorni a cavallo fra Pasqua e Pasquetta, quei residenti che hanno subito il problema sulla loro pelle si sono sentiti abbandonati e sul caso è stata già presentata una denuncia penale alla Procura di Lecce.

Inoltre, è in queste ore in via di valutazione anche un’eventuale causa civile. Si sta pensando a un’azione risarcitoria per il riconoscimento del danno esistenziale. Una ventina circa fra cittadini e commercianti hanno già aderito, ma il numero potrebbe crescere nei giorni. Il caso è allo studio da parte dell’avvocato Fiorino Ruggio di Lecce.

La vicenda è passata sotto silenzio per ben due giorni. Ma è letteralmente esplosa nel pomeriggio di lunedì di Pasquetta, quando oltre una cinquantina fra abitanti e commercianti, ormai esausti, si sono ritrovati in piazza Don Giuseppe De Luca (dove nel frattempo erano sopraggiunte due autobotti per tamponare l’emergenza), inscenando una protesta, tanto pacifica quanto comunque ferma, al punto tale da richiamare l’attenzione delle forze dell’ordine.

Sul posto erano così convenute pattuglie di polizia locale, volanti della questura di Lecce e carabinieri della stazione di Novoli. Nel frattempo era anche sopraggiunto l’assessore comunale alle Politiche ambientali, Andrea Guido, per rassicurare gli abitanti circa la sua disponibilità a intercedere nel problema, che pure – aveva ricordato – gli era stato rappresentato solo da poche ore, parlando con i responsabili di Aqp.

Il giorno successivo, martedì 7 aprile, Acquedotto pugliese aveva diramato una nota stampa spiegando di essere all'opera “per effettuare lavori urgenti a servizio della frazione di Villa Convento  dei Comuni di Lecce e Novoli, a causa della rottura del tronco idrico”, e quindi di aver “sospeso temporaneamente in data odierna la normale erogazione idrica”. La nota proseguiva avvisando che “disagi saranno avvertiti esclusivamente negli stabili sprovvisti di autoclave e riserva idrica o con insufficiente capacità di accumulo”.

Aqp aveva poi raccomandato i residenti dell’area “di razionalizzare i consumi, evitando gli usi non prioritari dell’acqua nelle ore interessate dall’interruzione idrica” onde “evitare eventuali disagi”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Questa mattina, alcuni cittadini della frazione, fra coloro i quali hanno subito il problema, si sono rivolti a LeccePrima per ringraziare le forze dell’ordine della comprensione e della pazienza, ma anche l’assessore Guido, “l’unico politico che ci ha messo la faccia”, hanno voluto sottolineare, ribadendo comunque di voler valutare la possibilità di procedere per vie legali verso Aqp. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Duplice omicidio: muoiono un uomo e una donna, ricercato l’autore

  • Muore sotto la doccia, la tragica scoperta dei genitori al rientro a casa

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

  • Impeto e rabbia, dinamica di un duplice omicidio su cui s'interroga una città

  • Giovane turista fa il bagno e sul fondale ritrova bacino in ceramica del XIV secolo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento