Sabato, 31 Luglio 2021
Eventi

Cortili Aperti 2013: un'edizione tutta concentrata in un giorno

Domenica 26 torna l'appuntamento con la nota manifestazione organizzata dall'Associazione dimore storiche italiane. Per i turisti stranieri visite guidate in lingua, per tutti musica, teatro e mostre

Palazzo Rollo.

LECCE – Domenica 26 maggio torna l’appuntamento con “Cortili aperti”, la manifestazione organizzata dall’Associazione dimore storiche italiane. Dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 21.30, turisti e salentini potranno accedere ad alcuni degli scorci più suggestivi del centro storico, varcando i portoni che hanno fatto la storia dell’aristocrazia e della ricca borghesia del capoluogo.

Rispetto agli scorsi anni si tratta di un’edizione ridotta, limitata cioè ad un solo giorno, ma il programma allestito ambisce a sorprendere i visitatori. Tra le novità di questa edizione 2013 un’esibizione sportiva – a Palazzo Andretta – a cura degli allievi dei maestri Paolo e Roberto Cazzato dell’Accademia di scherma di Lecce. Non mancherà l’intrattenimento musicale, grazie soprattutto ai concerti del conservatorio Tito Schipa di Lecce, e quello teatrale a cura di Donato Chiarello e della compagnia La Calandra.

Sono cinque gli itinerari previsti che idealmente vengono proposti. Il primo mette in fila Palazzo Casotti, Palazzo Martirano, la chiesa di San Leucio, Palazzo Tinelli, Palazzo Gorgoni; il secondo interessa Palazzo Guido, casa a corte Protonobilissimo (oggi Bortone), le case a corte di via Vittorio de Prioli, la chiesa di Santa Maria degli Angeli. Il terzo include la chiesa di San Giovanni di Dio, Palazzo Palmieri, Palazzo Ferrante Gravili, Palazzo apostolico Orsini (oggi Martirano), Palazzo Rollo (oggi Andretta) e Palazzo Palombi (oggi Carrelli-Palombi). Il quarto annovera Palazzo Andretta, la chiesa di San Sebastiano, Palazzo Guarini, Palazzo Bernardini, Palazzo Sambiasi, Palazzo Brunetti (oggi Stefanizzo – Scippa). L’ultimo, infine, tocca Palazzo Tamborino (oggi Cezzi), Palazzo Castromediano, Palazzo Castromediano Vernazza, Palazzo Grassi e Palazzo Carrozzini.

Non mancheranno le visite guidate in lingua, con partenza dal Museo Must (ex monastero di Santa Chiara), in via degli Ammirati 12,  che vedranno con gli studenti del liceo scientifico dell’istituto Marcelline di Lecce fare da ciceroni: alle 10.30 spagnolo e francese; alle 11,30 alle 18 e alle 19.30 per i visitatori italiani; alle 18.30 in inglese e tedesco. Partner istituzionali sono il Comune di Lecce, la Provincia di Lecce e la Regione Puglia.

La manifestazione è gemellata con il progetto “La scuola adotta un monumento”, che consentirà di visitare – sempre domenica 26 ma dalle 9.30 alle 12.30 – il cortile della scuola Edmondo De Amicis, la sezione greca del museo provinciale “Sigismondo Castromediano” e Palazzo Carafa, sede del Comune di Lecce. Partnership anche con la rassegna “Artigianato d’Eccellenza”, dla 24 al 26 maggio presso la chiesa di San Francesco della Scarpa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cortili Aperti 2013: un'edizione tutta concentrata in un giorno

LeccePrima è in caricamento