Eventi

Emiliano Melcarne torna con "Il sound nella testa"

Una nuova hit eletto-pop, un tormentone di emozioni che accende il dancefloor dei sentimenti

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccePrima

LECCE - Dopo averci fatto ballare lo scorso anno con la travolgente dedica alla sua terra “Salento” ed aver dato prova della versatilità delle sue interpretazioni e dell’intimismo della sua penna con l’introspettiva lettera autobiografica “Eri, sei, sarai”, il cantautore pugliese d’adozione comasca Emiliano Melcarne torna ad infiammare l’estate con “Il Sound Nella Testa” (PaKo Music Records/Believe Digital), una nuova spumeggiante hit dalle tinte elettro-pop che ne riconferma grinta ed eleganza.

Nel riuscitissimo parallelismo tra il ritmo ipnotico di un tormentone da dancefloor ed una passionale fiamma nata in riva al mare con cui danzarlo e scatenarsi fino a tarda notte, avvolti nel sensuale intreccio di sguardi ed anime, Emiliano dà voce a quei fotogrammi cristallizzati nel ghiaccio del cuore durante l’inverno che, con l’arrivo della bella stagione, si schiudono per disciogliersi ed ardere emozioni e pensieri.

Perché se per molti l’estate profuma di mare, salsedine, leggerezza e divertimento, per altri rappresenta una scia, un’ondata impetuosa di flashback impressi dai sentimenti su piccoli e ardenti granelli di sabbia che, roventi, graffiano sottopelle per riportarci con la memoria a quella persona conosciuta per caso, quella che, in un solo giro di orologio, è riuscita a farci girare la testa, ad inebriarci i sensi come una sostanza - «ubriachi, niente alcool, noi due sballati» -, per poi ripartire e lasciarci scottati, disorientati, con il cuore privo di protezione sotto i raggi del sole ed un cocktail dolceamaro stretto nella mano.

«Molte volte – dichiara l’artista – ci innamoriamo in estate, spesso in discoteca, tra un ballo e l'altro. Nel mio nuovo singolo parlo proprio di questo, del ricordo di quella persona per cui ci siamo presi una bella cotta. Quando le vacanze finiscono, però, rimaniamo così frustati dalla sua partenza, che basta un pizzico di sole per farci ricordare i momenti condivisi, quelli che non dimenticheremo mai più per il resto della vita». Un ricordo che, come inchiostro indelebile sulla nostra tela interiore, ci accompagnerà per sempre, e tra malinconia e dolcezza, rimarrà il suono di una meravigliosa avventura, “Il Sound Nella Testa” di un amore fugace ma vissuto pienamente, fino a «non capire niente e cantare». Biografia.

Emiliano Melcarne è un cantautore italiano nato il 29 Maggio 1995 a Gagliano del Capo (LE) e cresciuto ad Alessano (LE). Dopo aver frequentato la scuola alberghiera nella sua Puglia, a 19 anni tenta la fortuna dall’altra parte dell'Italia, a Como, dove inizia a lavorare per un prestigioso hotel. La sua passione più grande è la musica, passione che cela nei vicoli del cuore per non deludere le aspettative degli altri, soprattutto quelle dei genitori che non identificano in quella del cantante una professione effettiva, o per meglio dire, una prospettiva lavorativa concreta e realizzabile. Con il passare degli anni, però, quella sua passione diventa sempre più forte e così, con i primi guadagni, inizia a prendere lezioni di canto, cercando di mettere nero su bianco le sue emozioni, anche grazie al sostegno del suo maestro. Nascono così i primi brani inediti: nel Settembre 2020, arriva la release di debutto, “Vulnerabili”, scritta da un suo caro amico ed elaborata e interpretata dallo stesso Emiliano, mentre, l'anno successivo, è la volta di ''Hola BaBy'' e “Momenti che fanno parte di noi” – canzone rilasciata in occasione del compleanno della mamma dell’artista ed a lei dedicata -, entrambi scritti dallo stesso Emiliano. Nel Gennaio 2022, l’incontro fortuito con l’etichetta milanese PaKo Music Records, gli consente di firmare il suo primo contratto discografico e di partecipare al contest “Promuovi la tua musica” con il singolo "Dimmi cos'è". Nel Luglio dello stesso anno, è la volta di "Salento" un omaggio alla sua terra, che permette ad Emiliano di farsi conoscere ad un pubblico più vasto e di ottenere i primi passaggi radiofonici. Da quel momento, il suo percorso è in continua ascesa, grazie ad una sensibilità autorale degna di nota in grado di giungere, attraverso l’autenticità di liriche ed interpretazioni, dritta al cuore del pubblico.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emiliano Melcarne torna con "Il sound nella testa"
LeccePrima è in caricamento