Allarme veleno topicida nella piazzetta: bonificate l’area in cui passeggiano i cani

L’assessore comunale alle Politiche ambientali ha ifatto intervenire una ditta dopo le segnalazioni

Piazza Ariosto

LECCE  - Veleno topicida nelle aiuole dei giardini pubblici. L’assessore alle Politiche ambientali, Andrea Guido, lancia l’allarme e ora è caccia al responsabile. La scoperta è avvenuta da parte di alcuni residenti della zona di Piazza Ludovico Ariosto, molti dei quali passeggiano spesso in compagnia dei propri cani.

Qualcuno, però, ha cosparso le aiuole di potente veleno, che si presenta in granuli facilmente confondibili con quelli utilizzati come concime. La sostanza ha la facoltà di avvelenare anche ogni tipo di volatile e praticamente tutti gli animali domestici come gatti e cani. Alcuni cittadini residenti della zona hanno già fatto sapere di aver avvistato un uomo sospetto che nelle ore serali, con una certa frequenza, si sarebbe aggirato tra le aiuole per disseminare il topicida.

Andrea Guido,, dopo aver ricevuto la prima segnalazione, ha provveduto a ispezionare l’intera area e a bonificarla con l’ausilio gratuito degli operatori della ditta leccese specializzata Delco, i quali hanno risolto l’emergenza.“Le esche avvelenate causano ogni anno la morte di migliaia di animali selvatici e domestici. Questo è risaputo – dichiara Andrea Guido – Ma forse non tutti hanno ben presente che avvelenare un animale è un reato e che si rischiano pene fino a 18 mesi di reclusione e 15mila euro di multa. Inoltre l’episodio a cui ci riferiamo oggi è ancora più grave perché si tratta di una zona centralissima della città, frequentata anche da bambini. Cosa succederebbe se un bambino inavvertitamente venisse in contatto con il topicida?”, si chiede l’esponente di Palazzo Carafa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Chiedo a tutti i cittadini di aiutarci a individuare questo malintenzionato seriale e di riferire ogni utile informazione agli uffici del mio assessorato anche con una semplice telefonata al nostro front office telefonico o di sporgere formale denuncia ai Vigili Urbani o qualsiasi altra forza dell’ordine. Senza una formale denuncia di qualche testimone potrebbe risultare difficile un avvio delle indagini”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L’incredulità a Casarano: "Insospettabile, potrebbe allora accadere a chiunque”

  • Prima svolta, preso il presunto killer di Eleonora e Daniele

  • Nel biglietto insanguinato mappa e annotazioni su come agire

  • Preso presunto assassino: fascette per torturare le vittime e un piano folle per l’omicidio

  • Duplice omicidio, il 21enne non nega: “Da quanto mi stavate pedinando?”

  • Omicidio di Lecce. La criminologa: “Obiettivo dell’assassino entrambi i fidanzati”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento