Domenica, 17 Ottobre 2021
Politica San Cesario di Lecce

Ampliamento della discarica, l'opposizione punta il dito contro il sindaco

I consiglieri di San Cesario, Fernando Coppola e Massimo Liaci, invitano il sindaco a opporsi all'ampliamento della discarica di Cavallino

LECCE – “Una porzione di territorio tra Cavallino, San Cesario e San Donato sta per diventare la capitale dei rifiuti: inaccettabile il silenzio di chi amministra San Cesario”. A puntare il dito contro l’amministrazione comunale sono lo dichiarano in una nota i consiglieri comunali di opposizione del Comune di San Cesario, Fernando Coppola (vice presidente della Provincia di Lecce) e Massimo Liaci, entrambi vicini a Forza Italia.

“Sono decenni – proseguono – che denunciamo il silenzio e la connivenza di chi amministra San Cesario e che così ha regalato ai propri cittadini le discariche in località LeMate e Guarini, a poche centinaia di metri dall’abitato urbano. Siamo stati noi a rivelare mesi fa alla cittadinanza che nei cassetti tenuti chiusi a chiave dal sindaco Romano giacevano le carte relative all’ampliamento della discarica, dalle quali si evince peraltro che il Comune non ha mai espresso nelle sedi e nelle forme proprie la sua contrarietà”.

Ancora una volta, dunque, l’ampliamento della discarica è al centro del dibattito politico nel comune alle porte di Lecce: “Mentre, come apprendiamo purtroppo solo dai giornali, l’iter prosegue, dal sindaco e dalla sua maggioranza che non hanno mai avuto pubblicamente una posizione chiara sulla questione continua a giungere un assordante silenzio”. “Se ha a cuore le sorti dei suoi concittadini – commentano i consiglieri – il sindaco intervenga sul presidente della Regione, del suo stesso partito, perché si dica finalmente basta alle discariche e si chiuda diversamente il ciclo dei rifiuti e, insieme a tutto il consiglio comunale, valuti se ci sono ancora i margini per evitare che il territorio intorno a San Cesario diventi la fogna di Puglia”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ampliamento della discarica, l'opposizione punta il dito contro il sindaco

LeccePrima è in caricamento