Ampliamento della discarica, l'opposizione punta il dito contro il sindaco

I consiglieri di San Cesario, Fernando Coppola e Massimo Liaci, invitano il sindaco a opporsi all'ampliamento della discarica di Cavallino

LECCE – “Una porzione di territorio tra Cavallino, San Cesario e San Donato sta per diventare la capitale dei rifiuti: inaccettabile il silenzio di chi amministra San Cesario”. A puntare il dito contro l’amministrazione comunale sono lo dichiarano in una nota i consiglieri comunali di opposizione del Comune di San Cesario, Fernando Coppola (vice presidente della Provincia di Lecce) e Massimo Liaci, entrambi vicini a Forza Italia.

“Sono decenni – proseguono – che denunciamo il silenzio e la connivenza di chi amministra San Cesario e che così ha regalato ai propri cittadini le discariche in località LeMate e Guarini, a poche centinaia di metri dall’abitato urbano. Siamo stati noi a rivelare mesi fa alla cittadinanza che nei cassetti tenuti chiusi a chiave dal sindaco Romano giacevano le carte relative all’ampliamento della discarica, dalle quali si evince peraltro che il Comune non ha mai espresso nelle sedi e nelle forme proprie la sua contrarietà”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ancora una volta, dunque, l’ampliamento della discarica è al centro del dibattito politico nel comune alle porte di Lecce: “Mentre, come apprendiamo purtroppo solo dai giornali, l’iter prosegue, dal sindaco e dalla sua maggioranza che non hanno mai avuto pubblicamente una posizione chiara sulla questione continua a giungere un assordante silenzio”. “Se ha a cuore le sorti dei suoi concittadini – commentano i consiglieri – il sindaco intervenga sul presidente della Regione, del suo stesso partito, perché si dica finalmente basta alle discariche e si chiuda diversamente il ciclo dei rifiuti e, insieme a tutto il consiglio comunale, valuti se ci sono ancora i margini per evitare che il territorio intorno a San Cesario diventi la fogna di Puglia”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragica alba, podista viene travolto da un furgone: morto sul colpo

  • Ladri nell’alloggio della caserma, rubata pistola d’ordinanza con caricatore

  • Palpeggia ragazza, inseguito dal padre perde il cellulare. E viene identificato

  • Negli sportelli dell'auto, cocaina per due milioni, arrestato un 43enne

  • Durante la rapina minaccia di morte la cassiera con l’arma: arrestato

  • Coronavirus, nel Salento registrati altri sei positivi: due da fuori regione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento