rotate-mobile
Domenica, 14 Aprile 2024
Verso le elezioni di giugno

L’area riformista compatta al fianco di Salvemini: centrosinistra al completo

Il movimento “Per” - che fa capo all’assessore regionale Sebastiano Leo -, Italia Viva, Azione e +Europa sono impegnati in un percorso federativo: pronta una lista per sostenere il sindaco uscente

LECCE – Si chiama “Riformisti per Salvemini” la lista per le elezioni amministrative nata dalla convergenza del movimento “Per”, che fa capo all’assessore regionale Sebastiano Leo, di Italia Viva, +Europa, Azione.

Con questo tassello il mosaico del centrosinistra è completo: dal polo riformista a Sinistra Italiana, ne fanno parte tutti i partiti e movimenti dell’area progressista. E, per la prima volta, anche il M5S, che alle precedenti amministrative ha sempre corso da solo.

“Credo che questa lista a sostegno di Carlo Salvemini sia unica e preziosa perché rappresenta un importante fatto politico nella vicenda amministrativa leccese: l’unità dei riformisti. Abbiamo unito, cosa accaduta in parte anche a Foggia, un’intera area culturale che può riconoscersi in un simbolo ed in una impostazione politica. Sono orgoglioso del mio ruolo di federatore. La politica è anche anima, cuore, pensiero: ed è questo il mio contributo”.

Alla presentazione hanno partecipato inoltre i rappresentanti provinciali dei tre partiti: Claudia Stomeo per +Europa, Massimo Toma per Italia Viva e Paolo Greco per Azione. 

Salvemini ha ringraziato i responsabili delle realtà politiche, gli attivisti e coloro che anno già dato la propria disponibilità per l’allestimento di una lista che, con le parole di Leo, ambisce a essere la sorpresa della tornata elettorale.

“Ringrazio Sebastiano Leo per il compito di federatore che ha svolto per giungere a questo risultato e ringrazio Più Europa, Azione, Italia Viva e i movimenti rappresentati - ha spiegato il sindaco, nel suo intervento -. Espressioni locali di partiti nazionali che a Lecce hanno scelto di preferire la collaborazione alla competizione, e questo ha un valore importantissimo. Ringrazio i candidati della lista dei progressisti, che saranno al mio fianco, collaborando ciascuno per un risultato collettivo, che è quello che vogliamo raggiungere. Io non credo alle leadership salvifiche, a chi si propone come risolutore in prima persona di tutti i problemi. Credo nelle capacità di tanti più che in quelle dei singoli, credo nei processi più che negli eventi. Credo che, guidati dalla bussola del programma, saremo una coalizione unita. Per lungo tempo in città si è parlato dell’ipotesi di un terzo polo alternativo alla mia candidatura, oggi grazie al lavoro e alla buona volontà di tanti, possiamo dire che il terzo polo è con noi”.

LeccePrima è anche su Whatsapp. Seguici sul nostro canale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L’area riformista compatta al fianco di Salvemini: centrosinistra al completo

LeccePrima è in caricamento