Sabato, 31 Luglio 2021
Politica

Bilancio previsione a Nardò. Frasca annuncia: “Da Pdl nessun voto a favore”

Il consigliere provinciale del Pdl interviene nel dibattito in corso tra le forze politiche a Nardò, in vista della discussione in consiglio a Palazzo Personè, e smentisce chi riteneva scontato un sì all'esercizio finanziario

NARDO’ - Il consigliere provinciale del Pdl Mino Frasca interviene nel dibattito in corso tra le forze politiche a Nardò, in vista della discussione del bilancio di previsione tra qualche giorno in consiglio a Palazzo Personè, e chiarisce la posizione del suo gruppo, smentendo chi riteneva ormai scontato un sì all’esercizio finanziario.

“Mi preme ringraziare innanzitutto il gruppo consiliare del Pdl per il lavoro che sta svolgendo - dice Frasca - e per il grande senso di responsabilità dimostrato alla vigilia della discussione del bilancio di previsione. Considero un segnale di grande maturità da parte dei consiglieri Bianco, Dell’Angelo Custode e Presta, quello di essersi resi disponibili per un confronto congiunto della questione del bilancio e per aver offerto un contributo costruttivo a superare questo difficilissimo scoglio”.

“Peccato – prosegue - che qualcuno abbia strumentalizzato questa posizione per scrivere frettolosamente che il ‘Pdl voterà il bilancio di previsione’. Ad oggi, non c’è alcuna possibilità che i tre consiglieri del Pdl lo votino, semplicemente perché non c’è la minima condizione per farlo. Il Pdl a Nardò è disponibile a ragionare pacatamente della questione con il sindaco, con la giunta, con i tecnici e con i revisori dei conti, ma è fin troppo chiaro che l’opposizione debba essere messa nella condizione di conoscere e condividere”.

“Non mi pare francamente – precisa Frasca - che in queste ore da parte di Risi ci sia stato il minimo segnale di aver recepito questa apertura. Non si può votare nulla in una situazione di questo tipo, né il bilancio né alcuna altra delibera. Il sindaco, come già ribadito dal gruppo consiliare, dovrebbe ritirare questo bilancio di previsione e valutare con attenzione, verità e completezza, tutti i punti di criticità emersi e quelli che emergeranno, ed avere il coraggio di affrontarli trovando soluzioni a tutte le conseguenze possibili”.

Per Frasca, Risi dovrebbe “avere il coraggio” di condividere tutto con l’intero consiglio comunale: “Capiamo – evidenzia - che è un passaggio cruciale e capiamo il momento che gli enti locali stanno attraversando e non abbiamo nessuna intenzione di fare populismo e demagogia. Il Pdl non perde di vista il bene della città e dei neretini, unica bussola dell’azione politica anche di chi sta tra i banchi della minoranza”.

“Per questo – insiste il consigliere provinciale - non è mai stata fatta una opposizione pregiudiziale, ma seria, responsabile e coerente con quella che è stata la volontà degli elettori un anno e mezzo fa. A chi governa Nardò il Pdl ha teso la mano, ha offerto collaborazione, perché siamo consapevoli che la rissa politica in questo momento delicatissimo nuoce solo alla città. Però, chi scrive maliziosamente che il Pdl voterà questo bilancio di previsione, scrive una bugia e non sta facendo un favore né a Risi né ai neretini”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bilancio previsione a Nardò. Frasca annuncia: “Da Pdl nessun voto a favore”

LeccePrima è in caricamento