menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Capodanno, piazza Libertini fa il pieno: calcolate oltre 8mila presenze

Soddisfatti gli assessori Paolo Foresio e Sergio Signore per l'iniziativa. Spettacoli e musica dalle 21,30 fino alle 2 di notte

LECCE – In più di 8mila si sono accalcati nella notte in piazza Libertini, fra l’edificio delle Poste e il Castello di Carlo V, per celebrare l’arrivo del nuovo anno in allegria, nel Capodanno in piazza che l’amministrazione comunale ha realizzato in collaborazione con Molly arts. Questa la stima di persona che hanno partecipato, secondo il Comune di Lecce.

Il concerto, cominciato alle 21,30 con i Bundamove, è proseguito con l’ironia dei Party Zoo Salento e si è concluso intorno alle 2 di notte dopo l’esibizione dei Boom Da Bash.

Il countdown è stato lanciato dal palco del concerto dall’assessore allo Spettacolo, Paolo Foresio, che in compagnia di Sergio Signore, assessore alla Sicurezza, ha seguito dalla piazza i festeggiamenti. Non si sono verificati problemi particolari o incidenti, nonostante l’afflusso massiccio di giovani dalla città e dalla provincia.

 “Voglio ringraziare tutte le persone che hanno lavorato per garantire la sicurezza di piazza Libertini in una serata nella quale una grande folla in vena di divertimento ha pacificamente invaso il centro della città”, dichiara l’assessore Signore.

“Polizia locale, polizia di stato, protezione civile, sanitari del 118, security hanno gestito con grande professionalità un evento non facile e di questo gli siamo grati. Spiace solo constatare come l’abitudine ai botti di Capodanno, che ieri sono stati utilizzati da molti leccesi, sia ancora diffusa e sono dispiaciuto per la persona rimasta ferita in periferia”. Il riferimento è a un giovane che ha perso un dito a causa dei fuochi.

“È stata un’emozionante conclusione del 2017 – aggiunge Foresio –, con due serate di grande spettacolo nelle quali abbiamo ospitato artisti che sono ormai veri e propri idoli dei giovani in tutta Italia. La massiccia presenza ci dice che l’esperienza del Capodanno in piazza comincia a radicarsi anche nella nostra città e che rappresenta una grande potenzialità anche a fini turistici, anche perché ieri non erano pochi gli accenti di altre regioni italiane tra chi ballava sotto le mura del Castello”.

“"Oltre alla piazza anche bar e pub erano pieni di giovani e famiglie, per questo siamo contenti di aver garantito anche grazie all’impegno della Regione Puglia, dell'assessore Loredana Capone e all'impeccabile lavoro degli organizzatori, una serata indimenticabile per molti leccesi. Andiamo avanti – conclude -, consapevoli delle enormi potenzialità che la nostra città esprime dal punto di vista dei grandi spettacoli dal vivo”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento