rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Politica

Centro "Dopo di noi" è salvo: prosegue le attività come Rsa pubblica

Approvato in consiglio comunale lo schema per la convenzione, di durata decennale, che sarà firmato da Comune e Ispe. I profili professionali sanitari saranno selezionati per concorso

LECCE - Fumata bianca per la comunità socio riabilitativa per disabili "Dopo di noi" di Lecce che potrà proseguire le proprie attività diventando una Residenza sanitaria assistenziale pubblica. La soluzione era stata individuata nello scorso giugno, dopo che il nuovo regolamento regionale aveva imposto dei criteri più stringenti, per esempio con la presenza costante di personale medico, rispetto allo status di centro socio assistenziale.

Oggi il consiglio comunale ha approvato lo schema di convenzione che sarà sottoscritto dal Comune e da Ispe, azienda pubblica di servizi alla persona. La durata è stata fissata in dieci anni, rinnovabile per un periodo analogo. Nella struttura dieci i posti letto per disabili gravi, quattro per disabili meno gravi, altri due di mantenimento riconosciuti dalla Regione Puglia.

A carico del Comune sono gli interventi di ristrutturazione per garantire i requisiti strutturali e tecnologici indispensabili per la conferma dell'autorizzazione e dell'accreditamento della struttura, mentre Ispe si impegna per la continuità dei servizi, la manutenzione dell'immobile e l'erogiazione delle prestazioni mediche e assistenziali con personale professionale. Saranno mantenuti i livelli occupazionali attuali, mentre le figure sanitarie verranno selezionate con procedure pubbliche di selezione.

“Sono contento di questo risultato, che ascrivo al lavoro di tanti – ha dichiarato il sindaco Carlo Salvemini – grazie alla politica e all’impegno degli uffici abbiamo costruito lo spazio per una soluzione felice di una vicenda il cui esito non era scontato, confrontandoci con le difficoltà e i differenti punti di vista. Gestiremo questo servizio fondamentale per le famiglie attraverso la presenza di una azienda pubblica sottoposta al controllo della Regione e della Asl, che vede nei suoi organi direttivi la rappresentanza del Comune. E questo offre a loro e a noi amministratori sufficienti garanzie”.

“Siamo soddisfatti di questo risultato ottenuto con un lavoro di squadra che ha sempre avuto l’obiettivo di salvaguardare gli ospiti del Dopo di noi e l’insieme delle relazioni che sono patrimonio di quella comunità – ha commentato l’assessora al Welfare Silvia Miglietta –  la convenzione con Ispe garantisce anche la continuità e la salvaguardia delle lavoratrici e dei lavoratori del Centro. Abbiamo pazientemente costruito una soluzione ottimale per tutti: ringrazio Ispe per essere stata al fianco del Comune di Lecce e gli uffici comunali per il lavoro straordinario svolto, insieme alla Capo di gabinetto e al personale dell’Ambito, che nonostante la situazione difficile non ha smesso di lavorare per giungere al risultato. Ringrazio i Consiglieri comunali, di maggioranza e di minoranza, che hanno seguito costantemente la vicenda, dando vita a un dibattito che ha arricchito questo percorso”.

La consigliera Emanuela Orlando, durante la discussione in aula, si è fatta promotrice di una integrazione alla delibera: "Come Sveglia Lecce abbiamo dapprima prospettato una serie di soluzioni per scongiurare la chiusura del centro e, oggi, abbiamo proposto delle integrazioni alla delibera di approvazione dell'accordo per la gestione del centro, quale forma di tutela nei confronti dell'utenza. Lo abbiamo fatto con quello spirito costruttivo che da sempre anima la nostra azione, oltre che con grande senso di responsabilità, quello che sentiamo di dover dimostrare nei confronti degli ospiti del 'Dopo di Noi' e delle loro famiglie, che devono essere accompagnati, rassicurati, oltre che tutelati, considerata la condizione di fragilità che si trovano a vivere.  Ringrazio tutti i consiglieri, che, con altrettanto senso di responsabilità, non hanno esitato a sottoscrivere l'emendamento proposto.  Ringrazio altresì il sindaco per la disponibilità manifestata nell'accoglimento della nostra proposta. Sono sicura che il centro continuerà a essere una bella eccellenza". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centro "Dopo di noi" è salvo: prosegue le attività come Rsa pubblica

LeccePrima è in caricamento